Home / Spettacolo / Arte / Il Cristo ritrovato di Leonardo venduto per 450 milioni di dollari, è l’opera più costosa della storia
Il Cristo ritrovato e attribuito a Leonardo, La Stampa

Il Cristo ritrovato di Leonardo venduto per 450 milioni di dollari, è l’opera più costosa della storia

Il Salvator mundi è un dipinto a olio su tavola attribuito all’artista Leonardo da Vinci; risale al 1500 circa. Venduto privatamente nel 2013 per 75 milioni di dollari e battuto all’asta in questa settimana, a New York, per 450 milioni di dollari (sic!).  Ad acquistarlo è stato, come rivela un comunicato Ansa, «un anonimo ma determinato compratore il quale ha sconfitto tre agguerriti rivali in 19 minuti di corsa al rialzo che ha fatto diventare il Salvator Mundi di Leonardo offerto da Christie’s l’opera d’arte più costosa della storia».

L’ultimo lavoro di da Vinci – si ricorda – è stato pubblicato solo nel 2011, a una mostra alla National Gallery di Londra, occasione in cui era stato presentato solo dopo un restauro. Ma l’attribuzione al genio universale del Rinascimento è stata confermata da quattro studiosi internazionali. Sembrerebbe che durante il restauro sia emersa una qualità pittorica ben superiore alle aspettative, con una ricchezza cromatica del tutto paragonabile a quella dell’Ultima Cena.

L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, Leonardo da Vinci

Eppure seguendo Vittorio Sgarbi il dipinto «non è della mano del maestro, non è un falso, ma attribuibile a un allievo e non al Maestro».

Nel Salvator mundi, l’ultimo dipinto di Leonardo da Vinci (1452-1519), il Cristo è raffigurato frontalmente, e a mezza figura, come è tipico dell’iconografia, mentre leva la mano destra per benedire, e nella sinistra tiene il globo trasparente, simbolo del suo potere universale. Il quadro raffigurante Gesù Salvatore del mondo sarebbe stato stato dipinto in Francia, intorno al 1500, per un committente della casa reale. 

Pertanto l’ultimo Leonardo continua quindi ad appartenere a un privato; c’è da aggiungere però che una campagna di marketing in perfetto stile da Vinci ha preceduto la vendita, insieme a grane legali e a diatribe.

Il Cristo ritrovato e attribuito a Leonardo, La Stampa

Anche perché quest’opera ha una storia travagliata.  Dei dipinti dell’artista di Anchiano ne sono rimasti meno di venti in tutto il mondo. Il Salvator Mundi è passato di proprietà per l’ultima volta, come detto, nel 2013  quando un collezionista l’aveva acquistato;mentre è stato esposto in pubblico per l’ultima volta tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 alla National Gallery di Londra.

Per parecchio tempo gli esperti di storia dell’arte non sono stati sicuri che il dipinto fosse davvero di Leonardo; ora si pensa che lo sia per il parere unanime di quattro studiosi che lo hanno analizzato su richiesta del direttore della National Gallery Nicholas Penny.

Valeria Gennaro

fonte:  http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/arte/2017/11/16/leonardo-venduto-a-450-milioni-dollari_ce0cc997-22c8-49c1-8e40-cb38ad1efdd5.html

About Valeria Gennaro

Giornalista, fashion and cinema editor, cultrice della
materia in storia del cinema con la passione per la moda, i bijoux e la social communication.

Check Also

bravo ragazzo

Bravo ragazzo, esserlo oggi è anticonformismo puro

Qualche considerazione sul concetto di “bravo ragazzo”, tralasciando i cliché del femminismo becero e del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.