Bugo e Morgan

Anche dopo la fine del Festival, Bugo e Morgan continuano a suscitare clamori a colpi di ospitate in tv. Facciamo chiarezza sulla lite a Sanremo 2020

Tutto comincia quando Bugo e Morgan, in gara con il brano “Sincero”, sconvolgono a sorpresa la penultima serata del Festival di Sanremo 2020. In quella che Amadeus (conduttore e direttore artistico) definirà una non-esibizione, Morgan sale sul palco cantando una particolare variante del testo che indigna Bugo e lo fa tornare sui suoi passi.

Guarda il video pubblicato su YouTube da RaiPlay

Le brutte intenzioni, la maleducazione
La tua brutta figura di ieri sera
La tua ingratitudine, la tua arroganza
Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa

Cos’è successo davvero? Bugo e Morgan, intervistati in vari programmi tv, hanno raccontato versioni differenti dell’accaduto. A cosa si riferiva Morgan? Perché Bugo ha abbandonato il palco? Era a conoscenza delle intenzioni di Morgan? Ed è proprio vero che entrambi sono co-autori del brano? Proviamo a chiarire alcuni punti della vicenda, che ha catturato l’attenzione del pubblico nel dopo-festival.

Perché Morgan ha attaccato Bugo?

Le parole poco lusinghiere sembrano essere dovute alla cover di “Canzone per te” (Sergio Endrigo e Carlos), andata in onda nel corso della terza serata. Per l’occasione, Morgan aveva diretto l’orchestra con tanto di bacchetta, ma i due non hanno duettato all’unisono, cantando vari passaggi del brano fuori tempo. Secondo Morgan, questo “epic fail” sarebbe dovuto a Bugo, mentre altri pensano che Bugo sia stato messo in difficoltà proprio dal suo collega che, appunto, dirigeva personalmente l’orchestra. In ogni caso, questo aveva determinato il calo di Bugo e Morgan nella classifica.

Bugo sapeva che Morgan avrebbe modificato il brano?

A questa domanda non è facile rispondere perché, se da un lato molti ipotizzano una “strategia” commerciale per riaversi dal flop e per riacquistare una maggiore visibilità, Bugo ha ripetuto in più occasioni di “non saperne niente”, anche se i due avevano avuto discussioni piuttosto accese anche in precedenza.

Bugo e Morgan

Il video pubblicato da RaiPlay su YouTube

Bugo è un esordiente?

Bugo, 47 anni, è stato definito da AllMusic uno dei più interessanti e controversi artisti emersi dalla scena indipendente italiana degli anni 90. Dopo l’esperienza con i Quaxo e il primo album da solista nel 2000, partecipa a MTV e ottiene un contratto con Universal Music. Si dedica al rock elettronico, quindi appare in Quelli che il calcio (Rai 2) e Le Invasioni barbariche (LA7), sul main stage degli Italia Wave 2009. Nel 2016 pubblica l’ottavo album, Nessuna scala da salire, raggiungendo il primo posto nella classifica ufficiale vinili della FIMI. Partecipa al concerto del Primo Maggio a Roma, poi grazie a Ermal Meta incontra l’ex manager di Morgan (Valerio Soave, titolare di Mescal). A questo punto, Soave ne comprende il talento e lo propone per Sanremo 2020.

Bugo e Morgan si conoscevano prima di Sanremo?

Bugo (Cristian Bugatti) e Morgan (Marco Castoldi) si conoscono dal 2002. Il cantautore monzese e l’ex leader dei Bluvertigo si erano conosciuti nel backstage di un festival. Più precisamente, durante il tour dedicato all’album d’esordio come solista, dopo l’esperienza dei Bluvertigo, e in più occasioni avevano registrato alcune canzoni inedite.

Morgan è stato allontanato dallo staff di Soave?

Secondo il cantante, Soave gli avrebbe proposto un trasferimento dall’hotel in cui alloggiavano a una sistemazione alternativa. Soave ha replicato, in conferenza stampa, di aver provveduto a trovargli un’altra sistemazione a causa dell’intolleranza del cantante verso i membri dello staff, e per le pesanti accuse che stavano provocando un danno d’immagine all’agenzia. Secondo Notizie.it, Soave lo ha spostato in un loft da 7.000 euro a settimana vicino all’Ariston, ma ne aveva già spesi 8.500 per una settimana a Sanremo più 4.000 di extra.

Chi è Valerio Soave, e perché conosce bene Morgan?

Valerio Soave, titolare dell’agenzia Mescal, ha nella sua “scuderia” artisti come Ermal Meta, Simone Cristicchi, La Scapigliatura e non solo. In passato, già manager di Morgan, ha sospeso i rapporti con il cantante, che oggi definisce malato e bisognoso di aiuto rispetto a chi “asseconda i suoi deliri” (come chiarisce nell’intervista alla stampa, sotto in versione integrale).
Prima di Sanremo, Soave ha scoperto e deciso di lanciare Bugo con Ermal Meta. Il brano “Sincero“, originariamente composto e scritto da Bugo, era stato valutato positivamente, ma Soave ha preferito subito affiancare a Bugo un altro artista più noto, proponendo un featuring prima allo stesso Ermal Meta, poi a Morgan, già amico di Bugo. Ecco le dichiarazioni di Soave in conferenza stampa:

Bugo e Morgan
> VAI AL VIDEO (Credits: Talk Magazine)

Si è trattato di una strategia per ottenere maggiore visibilità?

Difficile a dirsi. Bugo e Morgan sembrano aver affrontato accese discussioni anche dopo l’esibizione sul palco di Sanremo. Il dato di fatto è che, dopo essersi esibiti in “Canzone per te”, la loro posizione in classifica era calata notevolmente. Se si è trattato di una strategia commerciale, appare improbabile la regia di Soave e Bugo, che avevano ricevuto numerose richieste da Morgan (essere co-autore del brano, curare personalmente gli arrangiamenti, ottenere una maggiore percentuale sui diritti del brano ecc.). Solo in sede legale sarà possibile chiarire alcuni elementi.

Perché sono stati presentati 11 arrangiamenti del brano?

Sembra che Morgan avesse deciso di rivedere gli arrangiamenti anche a Festival già iniziato, prima dell’esibizione. Il maestro De Amicis, direttore dell’orchestra, li ha definiti “insuonabili”, probabilmente perché non compatibili con gli strumenti già utilizzati. Questa situazione è stata attribuita da Morgan allo stesso Soave, che ha dichiarato di non essersi mai frapposto, ma di essere stato solo messo al corrente della difficoltà nell’esecuzione degli arrangiamenti, più volte modificati. Morgan non l’ha presa bene, e la situazione si è ulteriormente complicata.

La squalifica è dovuta alla mancata esibizione?

A prescindere dal fatto che, secondo Morgan, la seconda parte del nuovo testo contenesse frasi positive per Bugo, e che lui non abbia proseguito ugualmente l’esibizione, è probabile che la squalifica non potesse essere evitata. Infatti, la modifica last-minute di un brano in gara, in qualsiasi circostanza, metterebbe in difficoltà l’orchestra e renderebbe poco godibile l’ascolto al pubblico e ai giurati. Per questo, la “sorpresa” potrebbe essere stata reciproca anche per Morgan.

Bugo e Morgan
Elettra Lamborghini

Quella che Amadeus ha definito una “non-esibizione” resta, in ogni caso, una delle vicende più chiacchierate del Festival, che sul web ha scatenato parodie a non finire. Per riascoltare “Sincero”, con il videoclip in versione integrale, è possibile collegarsi a YouTube. Intanto, Elettra Lamborghini, diventata ultima dopo la squalifica, ha risposto con “Morgan e Bugo scompare”, la sua versione ironica che è già virale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.