Belfast, il film drammatico e biografico diretto da Kenneth Branagh, è pronto al debutto in Italia. Il lungometraggio con Jamie Dornan e Jude Hill, nominato a sette premi Oscar e candidato a 6 BAFTA, arriva nelle sale cinematografiche il 24 febbraio 2022. Per i numerosi spunti e riferimenti alla sua infanzia, il regista di Assassinio sul Nilo (2022) realizza la sua opera più intima.

Belfast: nella trama un bambino vive un’infanzia segnata dai tumulti della guerra

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Belfast (@belfastmovie)

La pellicola è ambientata nell’Irlanda del Nord degli anni ’60 durante l’inizio dei Troubles: un conflitto che ha interessato quest’area e che durò per trent’anni. Il protagonista è un bimbo di nove anni di nome Buddy (Jude Hill) che vive con la sua famiglia che appartiene alla classe operaia composta da “Pa” (Jamie Dornan), “Ma” (Caitriona Balfe) e dai suoi arzilli nonni (Judi Dench e Ciarán Hinds); il ragazzino passa molto tempo alla Tv, o al cinema, guardando film o show televisivi che gli permettono di “viaggiare lontano”. Ma alla fine del decennio la tranquillità della città di Belfast lascia il posto a un malcontento generale a causa della  contrapposizione fra cattolici e protestanti. Iniziano attacchi e rivolte e tutta la capitale diventa lo scenario di un conflitto che porterà inevitabilmente alla guerra civile. Buddy vede sua madre cercare di proteggere la sua famiglia e il padre allontanarsi, forse “Pa” sarà l’eroe di cui il popolo avrà bisogno per arrestare la guerra…

Quando la guerra non è avvincente come quella di un film

La guerra civile tra protestanti e cattolici vista attraverso gli occhi di un bambino che fino a quel momento aveva conosciuto i drammi di un conflitto solo indirettamente, attraverso la visione dei suoi film. L’infanzia di Buddy è ormai segnata, e la serenità vissuta fino a quel momento lascia spazio a interrogativi spinosi, alle preoccupazioni e alle incertezze. Il piccolo si sente come in uno dei suoi film, dove i villain e i personaggi valorosi combattono gli uni contro gli altri solo che la guerra nella vita reale non è avvincente come quella di un film…

valeriagennaro@alpifashionmagazine.com

Qual è la tua reazione?

emozionato
0
Felice
0
Amore
0
Non saprei
0
Divertente
0
Valeria Gennaro
Giornalista, insegnante, fashionista e cultrice della materia in storia del cinema con la passione per la moda, i bijoux e la social communication. Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche. Neuro Linguistic Programming Master Practitioner. Collabora con "La Gazzetta del Mezzogiorno", Cinematographe, Fashion Life, ed è caporedattore del giornale "Alpi Fashion Magazine" e del relativo supplemento sul lusso Luxury Style Mag

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Cinema