In Cina sta andando letteralmente “a ruba” tra i ragazzi. E proprio dal Sol Levente, potrebbe sbarcare anche in Italia l’ennesima “diavoleria“. Anziché essere utile per la crescita costruttiva degli adolescenti si propone di stupirli. E sopratutto di catturarne gli istinti primordiali. Anche a costo di metterne a repentaglio l’incolumità fisica.  La segnalazione è sottoposta all’attenzione dell’Agenzia della Dogane dal Movimento per la Difesa del Cittadino che da decenni ne tutela i diritti  violanti. Sembra infatti che, sotto le mentite spoglie di un gioco, l’intento di chi ha prodotto la mini balestra in grado di sparare attraverso un grilletto pallottole metalliche, (si chiama così il “corpo del reato”), sembrano essere tutt’altro che ludiche. Piuttosto di natura commerciale tenendo conto anche il basso costo con cui questo giocattolo è stato già piazzato sul mercato orientale.

Appena 4 dollari. L’intenzione è chiara: venderne quanti più pezzi possibile. La quantità a scapito della qualità e, soprattutto, della sicurezza pubblica.  E’ evidente che le contestazioni non solo soltanto di natura ideologica sui disvalori che un marchingegno simile può ingenerare, come potrebbe accadere per una consueta “pistola-giocattolo”. Si tratta infatti di una pistola vera in grado di sparare fino ad un raggio di 30 metri, con pallottole vere (in metallo) in grado di perforare un oggetto. Figuriamoci un essere umano, se finisce nelle mani sbagliate. Che siano quelle di un adulto o di un bambino. E per una giunta in Cina ne hanno realizzati persino tanti modelli. Per la serie che errare è umano, ma perseverare è diabolico. Evidentemente di errore non si tratta, ma di una precisa e consapevole volontà di fare soldi. Fino a quando non accada l’irreparabile o qualcuno non inoltri una denuncia alla casa produttrice.

Non contenti ne hanno realizzato un’ultima versione con raggi ad infrarossi che possano penetrare meglio nell’oggetto.  Con una potenza tale da infrangere una bottiglia di vetro. Evidentemente sono rimasti delusi dalla sospensione delle vendite della precedente versione che il Governo cinese ha opportunamente bandito dopo che, sparando stuzzicadenti, ha creato danni alla cornea di un 10 anni. Ed ora, l’ultimissimo modello è stato persino perfezionato. Si è passati dagli stuzzicadenti alle pallottole in metallo. Poco male, purché faccia incassi.

Cosa spinga i cinesi a realizzare un “trastullo” simile (oltre alla smania di smercio ad ogni costo) è difficile da spiegare. Ma ancor più incomprensibile è la leggerezza con cui questi ragazzi maneggino oggetti così pericolosi. Senza opportuni controlli preventivi. Ma la questione che MDC vuole porre non è tanto ideologica quanto appunto di prevenzione attraverso un intervento preliminare all’ingresso di questo “balocco” nella fabbrica dei sogni dei bambini italiani, che nella maggior parte dei casi diventa realtà, secondo le logiche del consumismo. La migliore difesa in questi casi è partire all’attacco e stroncare l’arrivo alle frontiere. 

“Più che di un giocattolo si tratta di una vera e propria arma impropria – ha commentato in una recente nota stampa  l’Avv. Francesco Luongo, Presidente del Movimento Difesa del Cittadino – Dopo i cosiddetti spinner con i pezzi che volano negli occhi o possono essere ingeriti dai più piccoli ecco un altro prodotto che rischiamo di vedere tra le mani dei nostri ragazzi se i controlli sulle importazioni non saranno adeguati. In Europa stiamo conducendo da anni una lunga battaglia per la sicurezza dei giocattoli ed abbiamo ottenuto grandi risultati sul fronte della sicurezza dei materiali e dell’etichettatura. Ma le nostre regole non valgono per tutti – conclude Luongo – e, in un mondo globalizzato, dobbiamo difenderci da queste minacce che ormai hanno invaso il mercato dei giocattoli. Vigileremo affinché questo nuovo pericolo non arrivi sugli scaffali dei nostri negozi e invitiamo i consumatori a denunciare alle nostre sedi eventuali casi di balestre cinesi che dovessero vedere in giro”.

Marianna Gianna Ferrenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.