La Falcicchio Productions cambia faccia e soprattutto strategia per affrontare al meglio un settore, quello dello spettacolo e in particolar modo quello cinematografico (più degli altri) messo in crisi dalla concorrenza Americana e dalle distribuzioni, in quanto chi gestisce vuole la certezza assoluta di avere poi un incasso adeguato.
Anche per un piccolo film straniero costato solo 50 mila euro o 100 mila euro, sono necessari almeno 250 mila euro da investire in pubblicità, doppiaggio e acquisizione dei diritti. A questo ci aggiungiamo che solo il 50% dei film raggiunge effettivamente il pubblico nelle sale cinematografiche: i finanziamenti andrebbero utilizzati diversamente con più attenzione alla distribuzione piuttosto che alla produzione dei film. Come se non bastasse la crisi ha creato improvvisati che si spacciano per registi, autori, produttori e manager e così via con casting fantasmi e produzioni cinematografiche che non saranno mai proiettate, ed ecco finalmente il cambiamento: Oggi la Falcicchio Productions cambia in Falcicchio Immagine & Comunicazione, perchè il vero cambiamento sta nella continua ricerca e richiesta da parte di professionisti e non, di migliorare il proprio business attraverso una vera e propria strategia di comunicazione lavorando sopratutto sull’immagine dell’artista in collaborazione con i migliori professionisti del wellness e make up, ma di questo vi parleremo meglio quando, a breve sarà on line una piattaforma interamente progettata da Miky Falcicchio, Mister Italia 2010, oggi imprenditore e professionista del fitness.

Laura Gorini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.