La data d’uscita è fissata per il 2 Dicembre. I nuovi motori TwinPower Turbo migliorano notevolmente le prestazioni della compatta premium. I prezzi di listino non aumentano.

Una delle vetture più caratteristiche al mondo, la Mini torna a far parlare di sé con una nuova generazione. Completamente rinnovata nell’aspetto e nella meccanica, la compatta resta fedele alla propria tradizione. Dopo una lunga attesa e una forte campagna mediatica, portata avanti tra rumors e anticipazioni, agli stabilimenti BMW di Oxford la compatta premium fa il suo debutto. Migliorata sotto ogni aspetto, la nuova Mini Cooper non subisce grosse modifiche per quanto riguarda i prezzi. Il lancio commerciale è fissato per il 2 Dicembre 2013, data da cui sarà disponibile presso tutti i concessionari.

Esterni

Passano gli anni, ma lo stile della Mini resta unico ed inconfondibile. Classica e moderna, la nuova Mini Cooper mantiene intatte le proporzioni della carrozzeria, aumentandone le dimensioni. La vettura si allunga di 98 millimetri, incrementando anche la larghezza di 44 millimetri e l’altezza di 7 millimetri. La calandra mantiene la griglia esagonale al centro, con le prese d’aria posta nella zona inferiore. I gruppi ottici sono di nuova concezione, con un’ampia cornice cromata. L’intera carrozzeria sembra essere avvolta da una fascia nera, che parte dal basso del paraurti, passando per le minigonne scure, fino al posteriore. I fanali di coda risultano più grandi e si avvalgono della tecnologia a LED. Si aggiungono al listino cinque nuove colorazioni per gli esterni, mentre il tetto a contrasto non comporta sovrapprezzi.

Interni

L’allungamento della vettura ha comportato anche un incremento del passo di 28 millimetri, necessari per migliorare l’abitabilità della nuova Mini Cooper. I nuovi sedili assicurano una migliore ritenuta laterale, mentre al posteriore i sedili sono stati spostati per offrire maggiore spazio ai passeggeri. Il bagagliaio diventa più ampio e la capacità di carico sale a 211 litri. La gestione del baule diventa più comoda, grazie al divanetto posteriore frazionato nel rapporto 60:40. La strumentazione è stata profondamente modificata, spostando il contachilometri dal lato del guidatore, accanto al contagiri. La console ripropone l’ampio schermo circolare sotto una nuova variante, con un display a 8,8 pollici, capace di visualizzare tutte le informazioni della vettura e gestire i sistemi di intrattenimento di bordo. Il touchpad Mini Controller è stato ottimizzato fornire la massima comodità.

Motori e prezzi

La nuova Mini, al momento del lancio disporrà di tre motorizzazioni, tutte basate sulla tecnologia TwinPower Turbo. La gamma parte dalla Cooper, dotata del nuovo propulsore benzina tre cilindri 1.5 litri da 136 CV, offerta al prezzo di 20.700 €. La fascia intermedia è occupata dalla Cooper D, con propulsore diesel tre cilindri 1.5 litri da 116 CVa 21.950 €. L’apice del listino è rappresentato dalla variante sportiva Cooper S, col quattro cilindri benzina 2.0 litri da 192 CV, in vendita a 24.950 €, risultando addirittura più economica di 500 € rispetto al modello uscente. Tutti i motori dotano di serie il cambio manuale a sei rapporti, in alternativa si può montare il cambio automatico a sei marce StepTronic, con l’aggiunta di 1.750 € sul prezzo finale. La lista optional include inoltre i fari adattivi full LED a 1.015 € ed il navigatore satellitare Professional, con schermo da 8.8 pollici a 2.120 €.

Fonte: Fanpage.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.