L’ultima sfilata di Marc Jacobs per presentare la proposta per l’autunno 2022 si è svolta negli spazi della New York public library, dopo l’annuncio del designer americano di uno show fuori programma dedicato alle sue creazioni, e per affermare con sicurezza che “la creatività è essenziale per vivere”. L’ultimo défilé di Marc Jacobs è stato, oltre che una questione di scelte, un tributo all’arte.

Marc Jacobs Fall 2022: la collection sperimenta con volumetrie, linee morbide e spazialità

Marc Jacobs Fall 2022, due look, Marcjacobs.com

Non solo una forma d’arte, la moda stessa si nutre dell’arte per dare vita a creazioni a metà tra l’effimero e il tangibile, tra sogno e realtà, e diventa anche una forma di resilienza. In questo caso una rivalutazione interna del brand ha comportato alcune riduzioni di budget, tuttavia i look continuano ed essere sfoggiati sul red carpet. Le modelle sfilano con una delicatezza straordinaria malgrado gli abiti assomiglino a delle pesantissime sovrastrutture da indossare a fatica, con dei volti, delle silhouette, così trasformati da rievocare esseri ultraterreni, e ai piedi delle vertiginose calzature con tacchi e platform over…

Abiti destrutturati e volumi eccessivi nella linea autunnale della maison

Predomina una sperimentazione materica: pelle e cotone, ma anche carta, plexiglass, vinile, gesso, plastica e gomma

Marc Jacobs Fall 2022, due look, Marcjacobs.com

La linea Fall 2022 firmata Marc Jacobs sperimenta con volumetrie, linee morbide e spazialità: maniche a sbuffo, maglioni e jeans oversize, evening dresses destrutturati e dai volumi eccessivi (anche gli accessori sono voluminosi – le maxi borse compaiono assieme a micro bikini di strass e top corti). La nuova collection della maison è evidentemente un gioco di contrasti in cui predomina la sperimentazione materica: pelle e cotone, ma anche carta, plexiglass, vinile, gesso, plastica e gomma.

valeriagennaro@alpifashionmagazine.com

Qual è la tua reazione?

emozionato
0
Felice
0
Amore
0
Non saprei
0
Divertente
2
Valeria Gennaro
Giornalista, insegnante, fashionista e cultrice della materia in storia del cinema con la passione per la moda, i bijoux e la social communication. Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche. Neuro Linguistic Programming Master Practitioner. Collabora con "La Gazzetta del Mezzogiorno", Cinematographe, Fashion Life, ed è caporedattore del giornale "Alpi Fashion Magazine" e del relativo supplemento sul lusso Luxury Style Mag

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.