Dopo aver partecipato alle ultime sfilate della Haute Couture della Fashion Week parigina l’etoile Lorena Baricalla è stata ospite delle più importanti sfilate della Milano Fashion Week, un appuntamento fra i più importanti per il mondo del fashion. Sempre più il connubio fra moda e danza funziona e l’eleganza di una etoile, tra shooting e passerelle, diventa inimitabile. Questo ci riporta alle grandi icone del passato, da Audrey Hepburn a Brigitte Bardot, trasferite dal mondo della danza a quello della cinema.

Come si è svolta la tua Fashion Week milanese?

Milano, nel periodo della moda e delle fiere è decisamente una città caotica, rumorosa e nevrotica, ma piena di fascino, ci si muove come in un vortice, correndo da una parte all’altra della città, da una sfilata all’altra, sempre in tempi strettissimi. Un programma molto fitto che in 5 giorni mi ha portato a vedere ben 20 sfilate e presentazioni e a visitare una serie di showrooms. E’ stato veramente interessante e devo ammettere, da amante dell’arte e della creatività, che sono rimasta colpita da tante cose belle, tanti stili, tanto artigianato di alto livello.

1

Quali sono state le tue impressioni sulla moda per questa stagione?

Io li indosserei tutti……colori che ti elettrizzano, linee morbide oppure estremamente glamour, mi sono sentita come “una gazza ladra”, al volo quà e là, da uno stile all’altro, nella frenesia del mondo della moda, ho capito il vero segreto, al di là della creatività bisogna che il capo valorizzi realmente la figura e trasmetta il desiderio immediato di essere portato, facendo con la persona un insieme che emoziona.

Quali sono state le tue sfilate preferite?

Mi è piaciuta molto la collezione Just Cavalli, femminile e grintosa, l’eleganza aggressiva di John Richmond, la leggerezza e la purezza delle linee di Francesco Scognamiglio, la ricchezza dei tessuti di Antonio Marras, le geometrie di Byblos e di Cristiano Burani, la raffinatezza di Ermanno Scervino e lo stile inconfondibile di Roberto Cavalli.

cavalli

Di solito le donne amano molto le scarpe, e tu?

Quello delle scarpe è uno dei miei peccati! Seguo molto gli accessori e la donna, finalmente, è ritornata “sui tacchi”, che danno slancio, personalità, glamour. Ne ho viste di bellissime alla presentazione di Vic Matié ed anche a quella di Joshua Fenu. Pee me è una “vecchia conoscenza” perché avevo portato più di 20 modelli della sua ultima collezione in occasione dei 4 giorni di eventi del Golden Foot Award a Monte-Carlo di cui sono stata la Madrina.

Un aneddoto su questa fashion week?

Ero seduta proprio al primo posto in prima fila alla sfilata di Roberto Cavalli e così quando al termine della sfilata Roberto ed Eva Cavalli sono usciti per i ringraziamenti mi sono trovata vicinissima a loro. Amici comuni mi hanno presentato e ho incontrato una coppia inossidabile, complice, ridente, danno proprio l’idea di giocare con la moda, vivere le collezioni interpretando sensazioni e ricordi di viaggi, di paesi lontani, di persone.

Chi ti ha vestito per queste giornate dedicate alla moda?

Con la mia carissima amica Paola Monachesi che cura i miei look ed ha organizzato il mio planning milanese abbiamo scelto la collezione di Sveta, una talentuosa stilista basata a Milano. Ho quindi portato tutta una serie di outfits che ho amato molto, dai colori decisi come il rosso ed il nero.

cavalli 3

Sappiamo peraltro che sei giunta a Milano direttamente dalla Spagna

Ho avuto una piacevole sorpresa in quanto, l’anno scorso, avevo lavorato con l’attore hollywoodiano Armand Assante, vincitore del Golden Globe, e da allora ci lega una bella amicizia ed un grande rispetto professionale. Mi ha chiesto se potevo nel giro di 2 giorni essere a Marbella con la Promo Art Monte-Carlo Production, la nostra società di produzione, ed il nostro corpo di ballo. In quattro e quattr’otto siamo volati a Marbella sul set del nuovo hit dell’estate per MTV del cantante emergente G-INo con il produttore cantante Fabrice. Ti prego non ridere……..Il nostro mestiere è anche questo, reattività immediata!

Puoi anche parlarci della proposta per un progetto cinematografico che hai ricevuto?

Il set era diretto dal noto regista di Hollywood Philippe Martinez, il quale mi ha proposto un bel ruolo nel suo prossimo film insieme a Gerard Depardieu. Ne riparleremo al Festival di Cannes e non voglio dirne di più per scaramanzia.

Molti oggi ti vedono come una personalità di riferimento. Ti è stato proprio ora richiesto di partecipare ad un progetto molto interessante, il Global Townhall.

Si, il Global Townhall, www.theglobaltownhall.com, è un progetto internazionale che riunisce specifiche interviste fatte a celebrities influenti selezionate nel mondo. L’organizzazione è no-partisan ed il loro intento è quello di aiutare le persone ad eccellere in tutto il mondo attraverso dei messaggi positivi che siano di ispirazione e di esempio. L’intervista che mi è stata fatta sarà sul loro sito insieme a quelle realizzate con il cantante Andrea Bocelli, l’astronauta che ha camminato per secondo sulla luna Buzz Aldrin, la star del cinema Mads Mikkelsen, la campionessa N°1 del tennis mondiale Caroline Wozniacki, il senatore americano Pat Roberts, il magnate americano T Boone Pickens.  Quindi la vedo come una grande responsabilità!

Cristina Vannuzzi Landini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.