Home Spettacolo Musica La Lega del Filo d’Oro presente al Festival Summer Jamboree

La Lega del Filo d’Oro presente al Festival Summer Jamboree

Lega del Filo d'Oro

Da un lato, un festival europeo dedicato alla cultura e alla musica americana anni Quaranta e Cinquanta. Giunto ormai alla sua ventesima edizione, Summer Jamboree rappresenta lo zoccolo duro del Rock ‘n Roll marchigiano. Dall’altro lato, la Lega del Filo d’Oro che ogni anno si conferma tra le ONLUS più solide ed affidabili in Italia per la cura e la presa in carico socio-assistenziale dei ragazzi con difficoltà senso-motorie.

Il connubio tra le due nasce otto anni fa e si consolida nel tempo. Fino ad arrivare ad oggi. Dal 31 luglio all’11 agosto, a Senigallia la Lega Filo d’Oro parteciperà allo spazio espositivo di Piazza Manni, con uno stand appositamente costruito, in cui i bambini dell’Associazione indosseranno i panni dei loro eroi prediletti. Quelli che donano a loro l’energia psicologica e la tenacia per proseguire nel loro cammino di inserimento nel mondo. Perché quando si hanno modelli ed esempi di vita da seguire la strada è sempre meno in salita. E si può ambire ad un futuro sempre più umanamente ricco.

Lega del Filo d’Oro e Festival Summer Jamboree. Un connubio “rock” per aiutare i più fragili

Una partnership “etica”, quella tra il Festival marchigiano e la Lega Filo d’Oro che rappresenta oramai una ossatura della solidarietà, una certezza consolidata nel tempo. E si riconferma anche quest’anno ricca di novità. Come l’allestimento di uno shooting fotografico variopinto, a cui gli ospiti del Summer Jamboree potranno prendere parte in cambio della devoluzione di un contributo che servirà all’impegno quotidiano che la Lega del Filo d’Oro cerca di alimentare ogni giorno in favore della riabilitazione sensoriale di bambini affetti da malattie rare. Come la Sindrome di Charge e la Sindrome di Usher che sono tra le principali cause di sordocecità per il 50% dei bambini che fanno parte del centro di riabilitazione finanziato e promosso dalla Lega del Filo d’Oro. I fondi raccolti serviranno dunque a finanziare la campagna #eroiognigiorno che aiuta i bambini a prendere contatto con le proprie capacità propriocettive e sensoriali e a relazionarsi con il mondo esterno.

Marianna Gianna Ferrenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.