Home Bellezza Corpo Consigli per la cura della pelle: il sapone di Marsiglia

Consigli per la cura della pelle: il sapone di Marsiglia

Per la cura della pelle è importante fare attenzione alla scelta dei prodotti che devono essere il più possibile naturali, alcuni a volte hanno sorprendenti risultati ma nel tempo possono creare danni.

Oggi l’industria presta molta attenzione alle richieste dei consumatori, sempre più informati e più esigenti, la tendenza è quella di produrre cosmetici e detergenti naturali e biologici, tornando alle origini della cosmesi che nasce proprio dall’utilizzo delle sostanze naturali e delle piante, ricche di principi attivi di grandissima efficacia per la salute e la bellezza.

Uno dei prodotti rivalutati, per la sua estrema semplicità è il sapone di Marsiglia, attenzione però, deve essere di buona qualità, in commercio se ne trovano molte marche ma chi ama utilizzare prodotti sani è bene che, prima di acquistarli, legga sempre gli ingredienti, spesso il nome non rispecchia esattamente il prodotto.

sapone di marsiglia

Il vero sapone di Marsiglia, preparato con il metodo della saponificazione, ha origine in Medio Oriente e il processo di preparazione consiste nella reazione tra olio di oliva e una sostanza alcalina ossia con pH maggiore di 7.

In Europa la produzione di sapone assume una dimensione industriale a Marsiglia, grazie agli intensi scambi commerciali marittimi che permisero l’arrivo di materie prime e l’esportazione del prodotto finito.

Il sapone di Marsiglia e le sue proprietà lenitive

Oggi, in un panorama commerciale che offre tantissima scelta, questo sapone è sempre apprezzato ed è consigliato da molti dermatologi perché ha proprietà lenitive. Il suo utilizzo ha ottimi effetti per chi ha problemi di impurità su viso e corpo ma non bisogna eccedere.

Sulla pelle è riversato continuamente il prodotto delle ghiandole sebacee, il sebo, questo ha la funzione di mantenere la cute lubrificata, quindi elastica, e di contribuire alla difesa naturale dai microrganismi, a causa del suo pH leggermente acido. La pelle, per questa sua secrezione, ha normalmente un pH lievemente acido. È importante che la scelta del sapone rispetti le naturali caratteristiche cutanee come il pH che è circa 5,5 ossia leggermente acido.

In caso di pelle impura o con acne si può ricorrere ad un sapone basico che elimina facilmente l’eccesso di sebo. Non bisogna però eccedere con questo tipo di detersione per lunghi periodi perché la pelle, col procedere del tempo, perde la propria naturale lubrificazione e la morbidezza, tendendo a formare microfratture che facilitano l’ingresso di microrganismi e danno un aspetto disidratato e invecchiato.

Daniela Marras

Articolo precedenteElisabetta Rogai – La prima volta EnoArte sul marmo
Articolo successivoIntervista a Sara Dall’Olio, giovane attrice pescarese
Daniela Marras è nata in Sicilia ma vive da sempre a Cagliari dove si occupa di formazione. Laureata presso l’Università di Cagliari in biologia, è da sempre appassionata a tutto ciò che è scientifico, dalla matematica alle materie inerenti alla propria formazione, incentrata soprattutto sulla genetica. Ha svolto per anni attività di analisi di laboratorio in vari ambiti; presso l’Università Cattolica si è occupata di chimica e genetica umana, creando le basi per le successive attività. Ha compiuto studi sulla salubrità delle acque potabili sia dal punto di vista chimico che batteriologico. Si interessa di tutto ciò che è estetica, cercando metodi naturali ed anche valutando ciò che il mercato offre per venire incontro alle esigenze, in particolare delle donne. Ha cercato di sfruttare le proprie conoscenze per stabilire quelli che possono essere i metodi di miglioramento dell’estetica, metodi che si basano sulla salvaguardia del benessere interiore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.