Home / Eventi / Filippo Cogliandro e la Cena della Legalità al Lions Club Firenze
Filippo Cogliandro

Filippo Cogliandro e la Cena della Legalità al Lions Club Firenze

Filippo Cogliandro chef, sperimentatore di uno stile culinario che mescola sapori e colori della sua terra, e cultore di una cucina creativa e tradizionale allo stesso tempo. Tutto questo è Filippo Cogliandro, chef/imprenditore calabrese e patron del ristorante reggino “L’A Gourmet – L’Accademia”. Una cucina basata su piatti locali abbinati all’arte pittorica che “gustosamente” ti accompagnano alla scoperta del territorio della città metropolitana di Reggio e della provincia.

I suoi non sono semplici prodotti, ma personaggi reali che “parlano” della Calabria portandosi dietro un bagaglio culturale che conferisce una specifica identità al territorio di provenienza, favorendo la conoscenza delle tradizioni culturali e promuovendone, di conseguenza, le attività turistiche. Grazie a Filippo, ad esempio, il caciocavallo di Ciminà (Rc) ha accresciuto la notorietà di questo paese del versante ionico dell’Aspromonte, così come lo zafferano di Motta San Giovanni (Rc) ha consentito l’aumento di gite e visite guidate nel piccolo centro pedemontano affacciato sullo Stretto di Messina.

conferimento Melvin Jones

Un amore per la propria terra ma che passa attraverso una fede incrollabile nella legalità: ribellatosi allo strapotere della Ndrangheta, Filippo Cogliandro ha messo in campo il suo talento culinario per dire no alla criminalità, da qui è poi nato il progetto delle “Cene della Legalità”, portato in Italia e all’estero a titolo completamente gratuito, concepito da Filippo nel 2012 a Firenze a seguito di una intervista, momenti di riflessione in cui vengono invitati gli studenti più meritevoli degli istituti alberghieri e professionali allo scopo di informare e di parlare di legalità e territorio attraverso la cucina e i prodotti locali, genuini e catalogati come “slow food”, componenti alimentari apparentemente di nicchia, aziende che fanno capo a Goel Bio, cooperativa sociale agricola che raccoglie i produttori calabresi che si oppongono alla ‘ndrangheta.

Ma la sua cucina parla anche di integrazione dei migranti: a L’A Gourmet lavorano due cuochi africani (Abdou Dibbasey, gambiano, e Salhiu Barrow, senegalese) che Filippo ha adottato e formato che con il primo denaro guadagnato all’Accademia hanno acquistato un terreno in Gambia allo scopo di aprire una scuola di formazione per insegnare ai loro giovani connazionali i concetti base di un percorso professionale da mettere in pratica nel loro territorio.

In ottobre Filippo è ritornato  a Firenze, città da dove sono partite le Cene… la città bellissima che ho nel cuore, infatti è stato invitato dal Presidente Lions Firenze Sesto Fiorentino, Roberto Casamonti, all’Educandato SS Annunziata, Istituto Statale.

Roberto Casamonti, Patrizia Paperetti, Giorgio Fiorenza

L’evento si colloca in un più ampio programma di iniziative, promosse dal Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Educandato “SS. Annunziata” il Dr. Giorgio Fiorenza, che vede lo storico istituto fiorentino impegnato da anni nel sensibilizzare gli studenti su tematiche legate alla lotta alle mafie, al senso civico, alla cittadinanza attiva e consapevole.

Alla serata hanno partecipato anche i ragazzi dell’Istituto Statale per l’Ospitalità Alberghiera Federico Enriques di Castelfiorentino, dirigente scolastico la Prof.ssa Patrizia Paperetti, che hanno affiancato Filippo in cucina nella preparazione della cena e  servizio di sala e di accoglienza degli ospiti. Il giorno seguente Filippo Cogliandro ha tenuto una lezione agli studenti dell’Istituto per parlare di una cucina che ha, come pretesto, il racconto dei valori della legalità e delle tradizioni, dunque la storia di un popolo.

Cristina Vannuzzi Landini

About Cristina Vannuzzi Landini

Nata a Firenze, residente a Firenze e New York, é esperta in comunicazione, ufficio stampa e merchandising. Già capo ufficio stampa per REL, la finanziaria per l'informatizzazione della PA sotto Enea e Ministero del Lavoro, già associata FERPI e all’Associazione Donne del Vino, ha svolto numerosi incarichi. Collaborazioni giornalistiche cartaceo e web: settori food and beverage, lifestyle, locali, eventi, fashion, cosmetica, interviste chef e vip. email: cristina.vannuzzi@gmail.com

Check Also

Nati per Leggere

Nati per Leggere, il programma di Matera per la Settimana Nazionale

Nati per Leggere anche quest’anno vuole lasciare un’impronta decisiva in occasione della Settimana Nazionale che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.