Il grosso propulsore V6 è stato sostituito da un più “europeo” quattro cilindri 2.0 litri. L’eleganza Made in the USA sfida il lusso tedesco, con un listino prezzi in linea col mercato.

Il gruppo General Motors è al lavoro su un nuovo piano di azione per il mercato del vecchio continente, l’eliminazione di Chevrolet dal progetto europeo è uno dei primi passi, che porterà l’espansione di altri marchi. Uno dei costruttori che troverà maggiore spazio in Europa sarà Cadillac, il cui ruolo sarà competere coi colossi tedeschi. La Cadillac CTS Berlina arriva anche in Italia, con una ricca dotazione tecnologica. La vettura non monterà i grossi motori americani, ma si adegua alle esigenze della clientela europea, adottando un propulsore di cilindrata minore, presentandosi ad un prezzo in linea con le rivali tedesche.

Esterni

Nata per eccellere, la CTS è la berlina più piccola nella gamma Cadillac e si presenta con un look moderno e sportivo, senza rinunciare al tipico stile che ha caratterizzato la storia del marchio americano. La grossa calandra assume una forma a scudo, con un ampia griglia nera. Il paraurti si integra alla perfezione con la sezione anteriore della vettura e presenta due prese d’aria, accompagnate dalle fasce LED a funzione di luci diurne. I gruppi ottici si sviluppano in verticale, seguendo le venature del cofano motore. Il profilo laterale mette in mostra linee molto pulite, che evidenziano lo stile del veicolo. Il posteriore è ben curato, con i fanali di coda dalle linee squadrate e l’ampia fascia rossa che funge da stop. Gli scarichi rettangolari trovano spazio nella sezione inferiore del paraurti. Tra le varie tinte per la carrozzeria, si può optare per le varianti metallizzate, con un sovrapprezzo di 522 € o il trattamento Tricoat da 1.049 €. Il tetto apribile è disponibile a 1.212 € e i cerchi in lega da 18 pollici costano 632 €.

Interni e dotazioni

La struttura dell’abitacolo è molto comoda, in particolare dal lato del guidatore. La console centrale ha un design molto simile allo scudo della calandra, richiamando le forme dello stemma Cadillac. I comandi sono molto intuitivi e l’intero apparato è tinto in nero lucido, con dettagli cromati. Tra i vari allestimenti si possono scegliere finiture in numerosi materiali, tra cui il legno, l’alluminio ed il carbonio. I sedili in pelle dotano cuciture effettuate a mano e sono disponibili anche con un rivestimento in semi-anilina. Il sistema di infotainment CUE fa parte della lista optional, con un prezzo di 1.407 € ed include il navigatore satellitare e l’impianto audio Surround Sound. La scelta delle tappezzerie per i sedili comporta un sovrapprezzo tra i 1.049 e i 1.739 €, in base ai materiali scelti ed inoltre si possono montare dei sedili regolabili in 20 posizioni, con memoria, aggiungendo altri 422 €.

Motore e prezzi

Per attaccare il mercato europeo, General Motors ha deciso di apportare sostanziali modifiche al listino della CTS, per quanto riguarda il vecchio continente. Il motore V6 3.0 litri è stato sostituito da un 4 cilindri turbo benzina 2.0 litri, facente parte della famiglia Ecotec, dei cugini Opel. A differenza dell’ammiraglia tedesca, il due litri è stato potenziato al fine di ottenere una potenza di 276 CV ed una coppia di 400 Nm, riuscendo a mantenere le emissioni al di sotto dei 200 g/Km di CO2, nella variante 2WD. Il propulsore è abbinato ad un cambio manuale a sei marce e si può avvalere della trazione posteriore o integrale a scelta. Il prezzo base è di 52.687 € e gli allestimenti sono quattro: Elegance, Luxury, Performance e Premium. La top di gamma CTS 2.0 AWD Premium è disponibile al prezzo di 62.887 €.

Fonte: FanPage.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.