Domani, 25 maggio, si svolgerà alle ore 15 al Salone Centrale della Reggia degli Orsini presso il Tribunale di Nola, in provincia di Napoli, un convegno in cui si discuterà sul tema “La Riforma della Responsabilità in ambito sanitario”e i suoi risvolti civili e penali conseguenti alla entrata in vigore della Legge n.24 dell’8 marzo 2017, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 17 marzo, che contiene le nuove “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie“.

Un tema molto problematico che suscita dubbi riferibili soprattutto alla introduzione nel Codice Penale della “Responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario“. Da un lato, il dibattito proverà a rischiarare le perplessità inerente si al nuovo art. 590 sexies c.p. che elimina la non punibilità per colpa lieve per il sanitario che “nello svolgimento della propria attività si attiene a linee guida e buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica”.

Dall’altro lato, gli importanti relatori che parteciperanno all’incontro delucideranno sulle importanti novità introdotte anche in materia di responsabilità civile, contrattuale ed extracontrattuale per la struttura sanitaria pubblica e privata, e delle relative condotte dolose o colpose (artt. 1218 e 1228 c.c.).

Un altro snodo cruciale che la legge provvederà a chiarire è la limitazione del ricorso alla medicina preventiva da parte di medici e personale sanitario, che per eccesso di prevenzione o per escludere il rischio, anche remoto, di patologie importanti porta a prescrivere terapie ed accertamenti anche quando non vi sia la reale necessità, con un costo economico che ricade soprattutto sul sistema sanitario nazionale, e di conseguenza anche sui contribuenti.

Protagonisti dell’evento che sarà trasmesso anche su “Radio Radicale” Luigi Picardi, Presidente del Tribunale di Nola, Stefania Castaldi, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Nola, Francesco Urraro, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nola, Giuseppe Boccia, Direttore Generale della Fondazione Forense di Nola, Salvatore Del Giudice, Presidente Associazione Giovani Giuristi Vesuviani, Agostino Buonauro, Vice Presidente Segretario Italiano Giovani Medici, Benedetto Fucci, Firmatario Legge n.24/2017, Vincenzo Viggiani, Direttore Generale A.O.U. “Federico II”, Marcello Amura, Giudice VIII Sezione Civile del Tribunale di Napoli, Gaetano Scuotto, avvocato Foro di Napoli, Sergio Amato, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, Mattia Floccher, avvocato penalista. Introduce e modera Pasquale Mautone, Docente S.S.P.L. –Università di Napoli “Federico II”.

Il convegno è importante per portare luce in merito alle future controversie in tema di responsabilità medica. Saranno al tavolo dei relatori tutti gli attori del sistema ovvero avvocati, magistrati, politici e medici”. Così l’avvocato Pasquale Mautone docente alla SSPL Federico II di Napoli, da sempre impegnato sui temi della responsabilità medica presenta il convegno in programma per giovedì 25 maggio alle 15 presso il Tribunale di Nola.

Una tavola rotonda sul delicato tema della riforma della responsabilità medica. “Si tratta – sottolinea l’avvocato Mautone e coordinatore dell’evento – delle prime applicazioni della legge Gelli, ma si rimane in attesa dei decreti attuativi ove vi sono diversi dubbi interpretativi. Si è passati da un diritto di natura giurisprudenziale ad un diritto codificato in ogni dettaglio (una sorta di medicina di stato) che tenta di superare l’eccesso della medicina difensiva con costi esorbitanti per la fiscalità generale”. Mautone poi aggiunge: “Oltre alle autorità, saranno presenti, tra l’altro, l’onorevole Benedetto Fucci nella qualità di primo firmatario della legge. Terranno una relazione il dott. Marcello Amura del Tribunale di Napoli, ottava sezione civile, il sostituto procuratore del Tribunale di Napoli Sergio Amato, il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II Vincenzo Viggiani e l’avv. Gaetano Scuotto del Foro di Napoli” conclude il prof. Mautone.

Marianna Gianna Ferrenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.