Gli oli essenziali sono la massima espressione della potenza di una pianta, racchiudono la sua anima in un estratto… magia? no, semplicemente fitoterapia. Si tratta di un prodotto completamente naturale, ma attenzione a non farvi abbindolare dagli squali del marketing! La parola “naturale” viene ormai usata per valorizzare tantissimi prodotti che di naturale non hanno proprio nulla: le essenze, per esempio, sono imitazioni artificiali che riproducono unicamente la fragranza degli oli essenziali. Questi ultimi, invece, sono utilizzati nella fitoterapia per il trattamento di patologie più o meno gravi. Per questo devono essere somministrati con la stessa attenzione che dedicheremmo ad un farmaco di sintesi. Ogni fiore ha proprietà benefiche, ma come possiamo ricavarne gli effetti migliori?

Diffusore per ambienti

Oli essenziali nella vita quotidiana

Questi oli sono talmente efficaci che offrono grandi benefici anche solo con l’inalazione. È molto utile metterne qualche goccia nei diffusori per ambiente per promuovere una sensazione di relax e benessere che ci avvolge quando rientriamo da una giornata di lavoro. Per un effetto più mirato ci affidiamo ai suffumigi: un paio di gocce di olio essenziale, dell’acqua bollente e un canovaccio sulla testa ci faranno provare il massimo dell’effetto del fiore scelto. Molto popolare è anche l’utilizzo nella cosmetica. Veicolando diverse gocce di olio essenziale in crema o lozioni ne aumentiamo notevolmente l’effetto e ci proteggiamo dall’olio stesso. Bisogna sempre evitare di applicare l’olio essenziale puro sulla pelle! Naturale non significa innocuo, possono verificarsi episodi di sensibilità e ustione in soggetti predisposti.

Olio naturale viso

Effetti terapeutici degli oli essenziali

Quali sono gli oli essenziali di cui non possiamo fare a meno? Uno dei fiori più efficaci da applicare in caso di irritazioni o scottature è sicuramente la calendula. Vanta spiccate proprietà lenitive che riporteranno la pelle al suo equilibrio. L’olio essenziale di canfora è il nostro salvatore in caso di mal di testa o dolori muscolari. La sua attività antinfiammatoria darà beneficio sia con un massaggio locale che con l’inalazione. Per problemi di acne o forfora basterà affidarsi all’olio essenziale di rosmarino (diluito in olio o crema), potente antimicrobico e antifungino. Infine, per un sonno più rigenerante e sereno basteranno poche gocce di olio essenziale di lavanda sul cuscino, le sue proprietà sedative e antidepressive ci faranno sprofondare nel mondo dei sogni. Queste sono solo alcune delle applicazioni possibili, se la fitoterapia offre un’alternativa altrettanto sicura ed efficace ad un farmaco, perchè non provare?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.