Si è appena conclusa la nona edizione del Bari international film festival (Bif&st) promossa dalla Regione Puglia. Fra gli eventi in evidenza sicuramente la presentazione, con il regista Bernardo Bertolucci, dell’anteprima mondiale della versione restaurata in 4k del suo “Ultimo tango a Parigi”.

Il film controverso del maestro torna nelle sale dal 21 maggio

View this post on Instagram

#ultimotangoaparigi #bifest2018 #duemiti

A post shared by Lidia Piccaglia (@lilla2009) on

Fonte Instagram @lilla2009

“Ultimo tango a Parigi” tornerà nelle sale cinematografiche dal 21 maggio, e sarà distribuito in 120 copie dal Centro Sperimentale di Cinematografia. Ma la vera notizia è che in molte sale il film sarà disponibile in versione originale, con sottotitoli.  A distanza di 46 anni, la pellicola con Brando e Schneider continua a suscitare polemiche. Ambientata in una cupa Parigi degli anni Settanta, non smette di provocare. Si sta parlando dell’opera del regista che con L’ultimo imperatore è riuscito a vincere l’Oscar al miglior regista. E che, al momento,rimane l’unico italiano ad averlo vinto (Capra infatti era italiano, ma naturalizzato statunitense).Il film è stato il più grande incasso di sempre per il cinema italiano fino all’uscita, nel 1997, di La vita è bella di Roberto Benigni.

Bertolucci al Bif&st: “Maria Schneider non fu mai violentata da Marlon Brando”

Fonte Instagram @kiumy78

Al Festival di Bari il regista ha parlato della versione restaurata del film, della scelta di Marlon Brando come protagonista (inizialmente era stato prescelto Jean-Paul Belmondo), della ricorrenza del cinquantenario del ’68, infine del rapporto fra Brando e Schneider. Relativamente a quest’ultimo punto Bertolucci ha voluto precisare:

Non credere alle bugie che vengono, a volte, dai social. Maria Schneider è stata molto felice di girare questo film. E soprattutto Maria Schneider non fu mai violentata da Marlon Brando”

Anche se, in affetti, basta un occhio attento sulla “scena del burro” per capire che, in fondo, l’attrice non poteva non averla condivisa con il regista e con Brando. Eppure in Rete c’è chi riporta che in un’intervista del 2013 Bertolucci avrebbe rivelato che la dibattuta scena di stupro del film, in cui Brando usa del burro come lubrificante per fare sesso anale con l’attrice non era stata condivisa con Schneider. Con l’attrice che all’epoca aveva 19 anni.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2018/04/28/bertolucci-al-bifst-io-e-ultimo-tango_42e88567-80b3-4781-8339-898eef174bbc.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.