Home Bellezza Corpo Trattamenti antimacchie, come cancellare le chiazze scure dalla pelle

Trattamenti antimacchie, come cancellare le chiazze scure dalla pelle

Il ritardo della primavera è stato strategico per qualcuno. Infatti, il freddo e la pioggia che hanno caratterizzato le scorse settimane hanno causato un incremento del 300% delle richieste dei trattamenti per eliminare le macchie della pelle, così diffuse soprattutto tra chi abusa dell’abbronzatura. Tuttavia, per chi desidera risolvere il problema, c’è ancora un ristretto margine di tempo minimo per affrontarlo prima dell’arrivo della bella stagione.

Il dottor Mario Bellioni Businco, specialista in chirurgia plastica e medicina estetica a Roma, Ospedale San Giovanni Addolorata, racconta quali sono stati i trattamenti più gettonati per risolvere il fastidioso problema delle macchie cutanee. “Effettivamente il cielo coperto del mese di gennaio, raro specialmente a Roma, ha portato a un improvviso aumento delle procedure medico-estetiche di eliminazione delle iperpigmentazioni cutanee, dal momento che la protezione dai raggi solari rappresenta un aspetto fondamentale per questi trattamenti”.

Ma da cosa sono provocate le macchie della pelle? “Le macchie cutanee, tecnicamente chiamate melasma, sono un problema di tipo estetico – spiega il medico – causate da un accumulo di pigmento melanico nel derma o nell’epidermide in risposta a stimoli infiammatori, ormonali (estrogeni) o farmacologici. Per poter programmare una terapia è importante individuare la profondità della pigmentazione attraverso l’illuminazione con una particolare luce chiamata luce di Wood”.

Vi sono diverse possibilità di soluzione. “Se il melasma è superficiale, ovvero è causato da un accumulo di melanina nell’epidermide, si può trattare molto bene con maschere e peeling chimici schiarenti che in parte vengono eseguiti presso l’ambulatorio medico, in parte si eseguono a casa propria con l’applicazione di creme professionali prescritte dal medico. Se è un melasma che ha origine nel derma profondo è necessario trattarlo con le laser terapie o con la luce pulsata”, chiarisce Bellioni Businco
Con quali meccanismi agiscono queste metodiche? “I peeling chimici e le creme domiciliari schiarenti agiscono per inibizione enzimatica della sintesi della melanina. Invece la luce pulsata è una luce con una lunghezza d’onda che le permette di danneggiare direttamente il melanocita”.

Quanti trattamenti sono necessari? “Il peeling schiarente si esegue una volta l’anno seguito da applicazione domiciliare di una crema specifica per 30 giorni. La luce pulsata si esegue da 4 a 6 sedute con un intervallo di circa un mese”, conclude il medico.

Fonte: LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.