Home Moda Uomo Abbigliamento Uomo Stella Jean in passerella propone un nuovo uomo “Burkina Faso”

Stella Jean in passerella propone un nuovo uomo “Burkina Faso”

Reinterpretazione della wax philosophy dell’esordio di Firenze, dove l’uomo firmato Stella Jean vestiva abiti made African Style con tagli sartoriali italiani. Il mix dei due continenti resta sempre il punto forza della designer, ma per la prossima primavera estate 2016 diventa più commerciale ma allo stesso tempo elegante.

Stella-Jean-Uomo_SS2016_credits-SGP-Max-Montigelli-1

Stella-Jean-Uomo_SS2016_credits-SGP-Max-Montigelli-6

Righe su blazer, shorts e parka, sandali platform blu elettrico, neri, grigi completano l’outfit donando originalità e glamour allo stile già di per se inconfondibile della designer italo-hitiana.

STELLA-JEAN-MEN-SS-2016-13

Palette multicolore accompagnano le fantasie rigate, con colori caleidoscopici per ricordare terre selvaggie.

Burkina Faso, i suoi toni, colori, la sua originalità dona ricchezza e bellezza ai capi proposti in passerella il 23 giugno 2015.

Punto fermo della collezione: opposizione di simboli, alcuni a se stanti altri in comunione alle righe rievocano con eleganza valori umani.

IMG_0263

Tra le varie proposte della ss 16 il parka è la vincente, indossato con sandali e bermuda a loro volta simbolo di paesaggi lontani, ma pur sempre comunicanti proprio come l’origine e la cultura si Stella Jean.

Abbinati ai bermuda anche trench e giacche e per chiudere costumi stampati ed abbinati a t shirt per evocare un’atmosfera ricca di vivacità.

Laura Savini
Fashion Communication

 

Articolo precedenteBlack & White ordinary look: per servire allo scopo una vision deve essere una vision condivisa
Articolo successivoDebutto giapponese per Facetasm a Teatro Armani
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.