McCartney presenta “CLEVERCARE” per ricordare a tutti noi che amare i nostri abiti significa anche amare il nostro pianeta.

Il prossimo 22 aprile 2017 si celebrerà l’Earth Day, la Giornata della Terra.

Per avvicinarsi a questa ricorrenza, entrata in calendario dal 1970, la casa di moda inglese Stella McCartney lancia CLEVERCARE, ovvero una speciale  iniziativa volta a sottolineare l’importanza del rispetto dell’ambiente attraverso la cura e la conservazione dei propri vestiti.

Una proposta eco solidale per tutti

Un notiziario, video interpretato da due top model internazionali incentrato sul progetto e caratterizzato da riprese e grafie stile anni ‘70.

Una nuova ambientazione storica per un problema attuale.

Humor di stampo inglese invece per riprodurre alcuni trucchi del mestiere e ricreare l’emissione di anidride carbonica.

Un filo tirato, una zip rotta, un bottone allentato non devono essere una scusa per buttare un abito, un cappotto o un paio di pantaloni senza sentirsi responsabili delle conseguenze delle proprie azioni.

Perché amare i nostri vestiti significa amare anche il nostro pianeta; il mood del progetto.

Il percorso di mini tutorial, di cui vi sveliamo il primo episodio in anteprima, sarà online in questi giorni sui canali social Stella McCartney.

Un progetto in sintonia con il DNA del brand da sempre attivo per sensibilizzare il pubblico su tematiche green, non a caso Stella McCartney è tra le 10 eco designer più famose al mondo.

Laura Savini

Articolo precedenteNeuroComScience in tour: usare un metodo scientifico per selezionare i candidati migliori
Articolo successivoFederalberghi: quasi 10 milioni di Italiani a Pasqua vanno in vacanza
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.