In calendario il prossimo Gennaio 2020 ci sarà anche Jil Sander. Il duo artistico Lucie e Luke Meier presenteranno a Firenze la nuova collezione manswear.

Guest Designer presso Fortezza da Basso. Il duo artistico del brand: compagni di vita e di lavoro, co-direttivi creativi del brand pensano in grande e presenteranno la nuova collezione attraverso un evento speciale. Dopo Milano, arriva Firenze.

“Lucie e Luke Meier stanno facendo con Jil Sander – dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine – con una visione della moda molto precisa, dove è chiara la ricerca continua di un equilibrio tra il rispetto dei codici minimalisti, che hanno fatto la storia del brand, e la volontà di emozionare, unito a una grande attenzione ai dettagli. Quando parlano delle loro collezioni è come se descrivessero una personalità, una figura che è sempre complessa e sfaccettata. Il desiderio di creare abiti che durino nel tempo è un approccio che troviamo assolutamente fresco e contemporaneo, a cui l’evento speciale di Firenze potrà dare un ulteriore contributo in termini di libertà espressiva”, ha dichiarato recentemente.

Non più una fiera di settore ma una vera e proprio fashion week quella di Firenze. Jil Sander segnerà il ritorno al minimalismo nato dalla sua fondatrice e riletto e portato avanti con successo dalla coppia Meier. Lucie nata in Svizzera da madre austriaca e padre tedesco, ha studiato moda e marketing a Firenze. Percorso stellare il suo con inizio da Louis Vouitton diretto da Marc Jacob e successive collaborazioni in Balenciaga sotto la guida di N. Ghesquiére. Da qui la selezione da parte di Raf Simons di farla entrate nel team creativo di Dior lasciandole il ruolo di Head Designer delle Collezioni Donna Haute Couture e Ready to Wear. Succede a Simons quando lascia la maison diventando Co-Creative director insieme a Serge Ruffieux.

Luke Meier nasce in Canada da madre inglese e padre svizzero. Laureato in finanza e business internazionale all’Università di Whashington continua gli studi ad Oxford nel Regno Unito. Al termine torna a New York dove incontra James Jebbia. Otto anni come head designer da Supreme a New York. A seguire fonda il suo brand maschile distribuito oggi in 100 negozi in tutto il mondo.

Laura Savini

Articolo precedenteGiambattista Valli per H&M a Roma
Articolo successivoCapispalla, i consigli di stile per indossarli al meglio in questa stagione
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.