Ha il pallino per la chirurgia, ereditato dai genitori. Ma invece di diventare medico, Olga Noronha (1990) ha trasformato questo interesse in un linguaggio fashion unico che fa dialogare il corpo umano con oggetti scultorei. Come nella serie “Orpus in Claustrum”.

ltvs-olganoronha-13

La collezione sfoggia un accostamento coraggioso fra silhouette di monache purpuree e sculturee sensazionali che avvvolgono la modella e ricordano Aelita la regina dello spazio nell’omonimo film del 1924, diretto dal costruttivista Yakov Protazanov.

ltvs-olganoronha-08

Gioielli da indossare, progettati per essere percepiti come elementi che s’integrano all’anatomia umana. Quasi un supporto fashion per superare traumi o paure nei confronti di protesi e tutori ortopedici.

ltvs-olganoronha-05

Il concetto di gioiello viene traslato da semplice ornamento, per aprirsi al dibattito sulla scienza medica e sul body design. Si vogliono così mettere in luce i risultati che iniziano a emergere in un momento storico che vede etica ed estetica intrecciarsi nel profondo.

Foto via olganoronha.com

Fonte: Lanciatrendvisions.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.