Home / Bellezza / Estetica / Obiettivo bellezza

Obiettivo bellezza

Intervista al Prof. Mario Dini sulla Mastoplastica additiva moderna:
un intervento di chirurgia estetica praticamente indolore dal recupero post-operatorio immediato.

Il seno deve essere grande come una coppa di champagne….. a parte il modo di dire, colorato e affascinante, la leggenda dice che il modello di coppa da champagne sia stato modellato sul seno di Maria Antonietta, Giuseppina di Beauharnais e Madame de Pompadour, ma in realtà il modello di coppa fu progettato in Inghilterra nel 1663, precedendo di quasi un secolo quello dell’aristocrazia francese; per cui, considerando oggi l’importanza dell’aspetto estetico, formuliamo alcune domande sulla mastoplastica addittiva moderna e sul seno, che è senza dubbio una delle parti che determinano maggiormente la femminilità di una donna, la sua bellezza e la sua sensualità.

Marilyn Monroe 2

Professor Dini oggi abbiamo come tema il seno e la mastoplastica addittiva, forse la parte più importante per una donna, e il non gradimento delle misure che può determinare in alcune donne la mancata accettazione del proprio fisico

Infatti, la mastoplastica additiva è diventato negli ultimi anni l’intervento chirurgico maggiormente richiesto in chirurgia estetica.

E’ in definitiva l’intervento più richiesto dalle donne, che cosa chiedono quando si presentano?

I motivi per i quali l’aumento del volume del seno si è così rapidamente diffuso ed è diventato il primo intervento di chirurgia estetica sono molteplici: in primo luogo perché i risultati estetici sono sempre più belli; perché è un intervento estremamente sicuro; le protesi utilizzate hanno una garanzia a vita; e perché, in ultima analisi, il recupero post-operatorio è estremamente rapido e il dolore è quasi inesistente.

Questi ultimi due aspetti sono molto importanti per le pazienti! La tecnica chirurgica ha fatto grandi passi da gigante per consentire un recupero post-operatorio molto rapido e un dolore minimo.

Professor Dini, come si svolge l’intervento?

L’intervento infatti oggi si svolge quasi sempre in day hospital, con una anestesia a maschera laringea, dura circa 40-60 minuti massimo, vengono inserite nel seno delle protesi FDA approuval (Mentor, Allergan e Silimed) con la massima attenzione e rispetto dei tessuti, vengono inoltre utilizzati anestetici locali per ridurre l’immediato dolore post- operatorio, non vengono quasi mai posizionati drenaggi, e l’intervento si conclude con una sutura intradermica, cerotti e un semplice reggiseno contenitivo.

Marilyn Monroe

E rispetto a qualche anno fa, per il decorso post-operatorio della mastoplastica addittiva che cosa è cambiato?

L’utilizzo da parte del chirurgo di alcune tecniche intraoperatorie nuove e di alcuni farmaci moderni ha permesso negli ultimi anni un grandissimo cambiamento nel decorso post-operatorio delle pazienti operate di mastoplastica additiva.

Ma per una donna giovane e moderna, con una vita impegnata tra casa, bambini, palestra, impegni in società, qual è l’iter di attesa, prima di riprendere le sue abitudini?

La paziente ha un recupero post-operatorio estremamente rapido, muove immediatamente le braccia appena uscita dalla sala operatoria, dopo 2 giorni ritorna al lavoro (se in ufficio) e nelle ore immediatamente dopo l’intervento non assume neanche, in genere, antidolorifici! Dopo 2-3 settimane dall’intervento di mastoplastica ritorna a fare tutte le attività della vita quotidiana, compresa quella sportiva.

Prof. MARIO DINI Specialista in chirurgia plastica e chirurgia estetica

http://www.mariodini.it/

http://www.chirurgia-plastica-estetica.it/

Le Sedi: Prof. Mario Dini – Via Gino Capponi, 26 Firenze, FI 50121

Tel: 055 244950

Milano: Prof. Mario Dini – Viale Luigi Majno, 3 Milano, MI 20122

Tel: 345 4796376

TAG: Prof Mario Dini – Chirurgia Plastica Chirurgia Estetica

About Cristina Vannuzzi Landini

Nata a Firenze, residente a Firenze e New York, é esperta in comunicazione, ufficio stampa e merchandising. Già capo ufficio stampa per REL, la finanziaria per l'informatizzazione della PA sotto Enea e Ministero del Lavoro, già associata FERPI e all’Associazione Donne del Vino, ha svolto numerosi incarichi. Collaborazioni giornalistiche cartaceo e web: settori food and beverage, lifestyle, locali, eventi, fashion, cosmetica, interviste chef e vip. email: cristina.vannuzzi@gmail.com

Check Also

“Bomba”, il nuovo videoclip antimafia di Carlo di Vita

Quando la musica non è solo una semplice manifestazione di emozioni. Ma un vero e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.