A rendere omaggio alla maison è la nuova collezione creata per il settore Home Design dal brand Versace in occasione della prossima Fiera a Milano in programma dal 9 al 14 aprile.

Per tale manifestazione Versace punta su un modello di forza, la poltrona Pop Medusa, una seduta scultorea che si mixa elementi mitologici e contaminazioni POP.

Versace,Medusa

Versione in polietilene e attraversata da un motivo a rilievo a forma di testa di Medusa, simbolo del brand, ideata per un arredamento da interno ed esterno.  Un arredo ironico abbinato a cubi in vetro colorati e stratificati utilizzati sia come sgabelli che come tavolini da caffè.

Sasha Bikoff è l’arredatrice madrina dell’allestimento della collezione Versace al Fuorisalone, in collaborazione con l’artista canadese Andy Dixon. La Bikoff, interior designer, si ispira ad una campagna pubblicitaria Versace 1994 creando un mood visionario arredato da un grande tappeto con vortici pastello e nuvole al neon.

Andy Dixon

L’allestimento ideato e creato da Sasha sarà arricchito dalla Mostra di Andy Dixon “Look at This Stuff Isn’t It Neat”, cui punto di forza è la camicia con la stampa iconica Versace, in gigantografia 3mt x 2, dipinta a mano reinterpretata per la Design Week.

Donatella Versace contribuisce, creando due nuove stampe del brand che richiamano l’arte di Andy contestualizzandole con il mondo Versace.

Sono sempre stato affascinato dal lavoro di Gianni e di Donatella, in particolare dai disegni usati per le stampe. Ci sono molti punti in comune tra Versace e le mie opere: entrambi prendiamo spunto dalla cultura e dall’arte, sovrapponendo materiali d’archivio con nuovi spunti e idee, giocando all’interno di uno spazio dove sofisticato e kitsch s’incontrano”, ha commentato Andy Dixon.

Laura Savini

Articolo precedenteSuperga firma la partnership con Marco De Vincenzo
Articolo successivoBarbie compie 60 anni
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.