Home / Moda / Maxfort e Sophia Curvy, eleganza e successo extralarge
extralarge

Maxfort e Sophia Curvy, eleganza e successo extralarge

Proposta vincente per il duo Maxfort e Sophia Curvy presentata lo scorso 20/03. Il tutto nasce da un progetto di Alberto Seracchioli, 46 anni, responsabile della produzione delle due linee di moda conformata Maxfort per uomo e Sophia Curvy per donna simbolo della moda per taglie over size la quale prima era confinata quasi ad un ghetto, per poche persone. Oggi invece amplia la sua realtà produttiva.

Sandro Seracchioli, ebbe una forte intuizione basata sulle potenzialità di questa nuova sfida sulle taglie forti e della sua azienda. Ha iniziato a produrre a livello di mercato quel qualcosa che prima non esisteva ma che invece molti cercavano.

Siamo stati – racconta Alberto Seracchioli che, col fratello Andrea Seracchioli che si occupa di estero e di export, rappresenta la quarta generazione di questa bella famiglia della moda – tra i primi tre imprenditori che hanno creduto nella forza del Centergross nel 1977 quanto tutto è iniziato e mio padre da allora è sempre al timone dell’azienda nata nel 1930 da Aldo Bernagozzi, zio di mio nonno Giovanni Seracchioli, che andava a vendere nel mercati gli abiti da lavoro che confezionavano in casa moglie e sorella“.

“Nel dopoguerra nonno Giovanni, sempre a Bologna, in via dei Mille, comincia l’attività di commercio all’ingrosso, nel 1977 lo sbarco al Centergross con mio padre Sandro che è il presidente di Bernagozzi Successori Srl, mentre l’amministratore delegato è Lina Borsari» conclude sempre Alberto.

Il loro un caso made in Italy, per entrambi le linee di moda, Maxfort la primogenita creata 20anni fa e Spèhia Curvy nata di recente, sei anni fa. Oggi a questi due pioneri della maison si aggiungono le linee delle recenti generazioni come il marchio Block Eleven.

Nonostante la crisi, la produzione non ha frenato la sua corsa, tanto che il fatturato annuo è aumentato, conferma Alberto Seracchioli raggiungendo nel 2017 i 27 milioni di introito.

Un lavoro di squadra di 40 dipendenti appartenenti alla sede di Centergross ai quali si aggiungono una serie si laboratori affini alla produzione bolognese. In Italia sono arrivati a coprire l’80% della produzione. La collezione donna infatti è interamente made in Italy soprattutto nel settore jeans. Al contrario la giubotteria maschile si avvale della collaborazione di laboratori mondiali.

L’obiettivo futuro è potenziale le linee di accessori, rilanciando scarpe e borse. Oggi la distribuzione è

Oggi pensano alla Cina dove credono di arrivare nel 2020 e toccare i 60 milioni di obesi stimati nel territorio.

Per i clienti maschili infatti Maxfort raggiunge la 10 XL (2 metri di misura del girovita). Per le donne la taglia massima è la 5 XL (1, 74 cm di girovita).

L’intuizione del padre di Alberto Seracchioli di essere tra i primi a creare un total look calibrato è stato un successo. Per questo raggio di acquirenti la maison ha sempre fornito collezione alla moda, ricche di colori, fantasie e motivi di tendenza.

Non ci sono più abiti total color grigi ad esempio e tutti uguali, ma per chi oggi ha un peso rilvevante può sempre sbizzarrirsi con le molteplici proposte della linea Maxfort. L’uomo ad esempio può finalmente indossare camicie e tshirt eleganti e la donna invece puntare su collezioni fresche, giovani al passo con i tempi.

Laura Savini

About Laura Savini

Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

Check Also

Parchi da Amare

Parchi da Amare Il primo salone dedicato alle Aree Naturalistiche italiane

Dal 23 al 25 novembre il Lingotto Fiere di Torino ospiterà Parchi da Amare, la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.