La storia di progressi e crescita di fatturato di Marcelo Burlon verrà raccontata, insieme ad excursus della sua vita privata nel prossimo film autobiografico intitolato “Uninvited” (Non invitato) il quale uscirà nelle sale cinematografiche del territorio italiano a fine mese da martedì 28 a giovedì 30 novembre.

Nello specifico, Il film, prodotto da Labà-Progetti Speciali, sarà visibile il 28 novembre a Milano presso l’Anteo Palazzo del Cinema, a Monza al Teodolinda SpazioCinema e a Cremona al Po SpazioCinema

Il 29 novembre verrà proiettato a Napoli presso l’Hart e a Milano sempre all’Anteo. Infine, il 30 novembre, al Cinema Giulio Cesare di Roma.

L’obiettivo è tratteggiare il profilo complesso di un artista della moda, sia sul piano pubblico sia su quello privato.

marcelo burlon

Da zero a oltre 40 milioni di euro di fatturato e 500 clienti multimarca nel mondo, il punto di partenza del progetto.

Il film documentario, diretto da Maria Colonna, sceneggiatura di Andrea Batilla, narra la storia pubblica  privata del 41 creativo originario della Patagonia e residente a Milano, conosciuto al grande pubblico grazie anche alla partecipazione dell’ultima edizione di Pechino Express, programma televisivo.

La sua carriera nasce come pr di alcune note discoteche Milanesi.

Subito dopo entra a far parte del mondo della moda collaborando prima con Dolce&Gabbana e Alessandro Dell’Acqua. Al termine della collaborazione lancia il suo marchio. In primis la partecipazione al Pitti Uomo, edizione 2014, esperienza tale da consentirgli anche il lancio della collezione donna e linea Marcelo Burlon Kids of Milan, oltre a una serie di collaborazioni, inclusa quella con Marcolin per gli occhiali.

Laura Savini

Articolo precedenteLusso sotto i piedi con la collezione di pavimenti Kintsugi di Atrafloor
Articolo successivoLo stivale di Kendal Jenner stupisce il web
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.