Home / Bellezza / La linea di Bellezza Marisa Berenson
Marisa Berenson

La linea di Bellezza Marisa Berenson

Figlia di una diplomatico americano, Robert Berenson, e di Gogo Schiaparelli, figlia della celebre creatrice italiana Elsa Schiaparelli oggi 71enne e simbolo di estrema bellezza ed eleganza

La nonna Elsa dice, “Non mi ha mai dato consigli di abbigliamento”, solo l’esempio. I ricordi della donna affiorano gli anni dell’adolescenza trascorsa a Parigi nelle salle da bain dell’hotel Particulier a Parigi. Ricorda come la nonna si metteva sul viso l’olio di fico d’India che acquistava grezzo  in Tunisia dove aveva una casa.

Marisa ricorda la pelle liscia e curata di Elsa, con poco trucco: “usava solo un po’ di crema dove schiacciava la testa bruciata di un fiammifero per crearsi il trucco nero da passarsi sugli occhi” ricorda.

Attraverso questi flash back unici e ancora vivi crea una nuova collezione di prodotti di bellezza che portano il suo nome  in occasione del salone della bellezza Cosmoprof in programma lo scorso 16 marzo a Bologna

Una vera e propria linea per una classe d’elite.

Per lei la bellezza è salute, ed è necessario che ciascuno di noi si prenda cura di se stesso internamente  ed esternamente attraverso quindi sia una buona alimentazione che anti-age ricavati dal miracoloso siero di olio di fico indiano.

Protagonista di una celebre carriera, fonte di ispirazione di famose copertine di Vogue America per opera di fotografi come Richard Avedone e Inrvin Penn.

Ricca e colta, già a sei anni sulla cover di Elle e poi lanciata nell’universo dello stile da Diana Vreeland, fotomodella più che it girl da passerella, attrice di fama per aver cominciato nel 1971 con “Morte a Venezia” con Luchino Visconti, e poi nel 1972 con Bob Fosse in “Cabaret”. Il trionfo mediatico ancora l’accompagna nel mito della sua bellezza intatta di “Barry Lyndon” di Stanley Kubrick nel 1975, dove Marisa era l’intrigante Lady Lyndon. Una vita di successi e di perdite, tra cui quella tragica della sorella Benny accaduta con il disastro delle Twin Tower, ma anche e soprattutto una vita ricca di insegnamenti.

Il più importante quello della nonna: conoscere bene se stessa per conoscere le donne.

Questo il mood della sua nuova creazione e si confessa alle donne attraverso

un siero, una crema a base di fico d’India, ginger e camomilla che lei stessa ha sperimentato passandolo sul suo viso.

Un prodotto versatile ed adatto anche a capelli e corpo.

Cura per il prodotto e packaging, nessun aspetto è tralasciato. Packaging dorato e conservanti naturali per un inno alla bellezza e riconoscimento estremo per la natura.

 

Laura Savini

About Laura Savini

Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

Check Also

I segreti di Wind River

“I segreti di Wind River”, il thriller di Sheridan da non perdere

 “Il silenzio degli innocenti è tornato”,  è il commento del Guardian relativo al thriller diretto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.