Nuova mostra firmata Robert Wilson in edizione a Villa Panza.

Tra gli esponenti più eclettici e memorabili del panorama artistico culturale, oggi l’autore mette in atto una nuova esposizione dal titolo “Robert Wilson for Villa Panza. Tales è nata dalla collaborazione tra Noah Koshbin (curatore dello studio Wilson) e Anna Bernardini (direttore di Villa Panza)”.

robert-wilson-villa-panza-01

Vasta selezione di opere si seguono all’interno della location e lungo il parco accogliendo anche sezioni di Video Portrats. Si tratta di un’istallazione creata proprio per l’evento chiamata A House for Giuseppe Panza, che rimarrà nella collezione permanente del collezionista milanese. In tutte le opere si percepisce un dialogo continuo tra il mondo classico e la cultura pop contemporanea.

robert-wilson-lady-gagaI Video Portraits sono come una finestra in una stanza, puoi guardare fuori e vedere un’immagine. Quando torni, magari un’ora dopo e guardi nuovamente fuori, l’immagine può forse essere leggermente cambiata, o per la luce o per il vento” parole dell’artista Robert Wilson per descrivere il carattere unico e ipnotico di queste opere in lenta mutazione che, attraverso il mezzo cinematografico, dilatano lo spazio e mettono in comunicazione il passato col presente in un momento irripetibile di sospensione temporale.

Tra i portraits più “particolarispicca la dedica a Lady Gaga. i tre Portraits dedicati alla cantante, esposti nel 2013 al Museo del Louvre oggi vengono presentati a Villa Panza.

page-wilson

Le opere sono ispirate a tre capolavori della storia dell’arte: il ritratto di Mademoiselle Caroline Rivière (1806) di Jean Auguste Dominique Ingres, La morte di Marat (1793) di Jacques-Louis David e la Testa di San Giovanni Battista (1507) di Andrea Solari.

Fashion Communication
Laura Savini

 

Articolo precedenteForum delle risorse umane di Milano: l’ispirazione aiuta a crescere
Articolo successivoLa Compagnia Out Dance Project Ritorna in scena
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.