La moda ha sempre voluto esprimersi in mille modi diversi. Non solo i grandi artisti del fashion system mondiale ma anche giovani designer saranno i protagonisti dei corti che verranno presentati dal prossimo 20 al 22 settembre al Fashion film Festival di Milano.

fashion-film-1

Un nuovo progetto che riunisce stili diversi in un unico livello internazionale. In concorso maestri e giovani arrivati da 45 paesi diversi selezionati tra più di 600 proposte.

Giudice di gara, Franca Sozzani, director in chief di Vogue Italia, il fotografo Ranklin, il regista Bruno Aveillan, e Lisa Vreeland autrice di “Art Addict”

La natura di Dries Van Noten e l’erotismo di Proenza Shouler nel corto “Legs are not door” raccontano la moda a contatto con la natura con una carica chiave di erotismo.

reloaded-and-re-inspired-dries-van-noten-launches-his-new-inspirations-in-antwerp-body-image-1424098250

proenza-schouler-spring-summer-2012-ad-campaign-21

“La moda deve rappresentare il futuro ed un nuovo rapporto con il pianeta”. Basti pensare all’abito lungo di Van Notes, che indossa una ragazza a piedi nudi su una spiaggia selvaggia, trasmettendo un nuovo concetto di estetica.

Sempre location mare per la scorsa vincitrice del concorso 2014, Giulia Achenza che ambienta il suo “Chea”. Il corto prodotto da Costanza Cavalli Etro insieme a Colletaral film per promuovere il talento della designer sarda.

Altri emergenti avranno invece la possibilità di esprimere la loro arte e creatività grazie all’accordo con Paramount che diffonderà i corti : “I grandi aiutano i piccoli”.

In programma i corti delle maggiori griffe: Valentino, Armani, Ferragamo, Gucci, Chloé, Hermes, Cartier e Kenzo.

DIORANDI_STILL05

Interessante capire come i registi dei corti interpreteranno la figura femminile protagonista ora non di passerelle ma di cinema.

I registi oggi non snobbano più la moda, al contrario sperimentano nuovi progetti, basti pensare a Sorrentino per Armani, Polanski per Prada), nonché gli attori sono sempre tra i primi al parterre di sfilata.

Tra i protagonisti del festival gli ormai noti: Sarah Jessica Parker, Leira Knightley, Chloe Sevignu, Liv Tayler.

Per tutti coloro che non potranno partecipare avranno la possibilità di vedere dal 22 a 28 settembre direttamente sul loro iphone i corti grazie al sito ffmilano.com e potranno naturalmente votare il loro preferito.

 

Laura Savini
Fashion Communciation

Articolo precedenteLimited edition polo Lacoste: l’haute couture dello sport
Articolo successivoI sogni son desideri: una personale di Valentina Zamboni
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.