Home Moda Donna Abbigliamento Donna La moda curvy di Rodarte

La moda curvy di Rodarte

Rodarte

La nuova capsule collection delle sorelle Rodarte si ispira alla donna curvy rivoluzionandone l’immagine.

A differenza dei canoni stilistici della moda tradizionale, oggi il fashion system sta cambiando prospettiva rilanciando la donna curvy e dando la possibilità anche a donne taglia 44/46 di vestirsi secondo le tendenze più attuali.

Fino a poco tempo fa, questa fascia femminile, a fatica trovava capi adatti alle loro forme, e capaci di rispecchiare le personalità di ciascuna indossatrice.

Nasce così nel 2015 negli Stati Uniti un nuovo marchio di moda curvy, Universal Standard, un nuovo immaginario femminile adatto a tutte le donne e taglie: dalla xxxs alla xxxl.

Si riproponevano quindi gli stessi capi nelle diverse taglie a dimostrazione del fatto che lo stile non dipende dalla taglia di capo che indossiamo.

A distanza di 4 anni, le sorelle Rodarte ci regalano oggi una nuova rivoluzione stilistica attraverso Universal Standard x Rodarte. Una capsule collection che presenta una linea di abbigliamento nata dalla commistione e fusione di stili appartenenti alla principale esperienza di Universal Standard (fondata da Alexandra Waldman e Polina Veksler) e La visione stilistica del duo Rodarte, gioiello stilistico nato dalle sorelle Kate e Laura Mulleavy.

Una line a che non nasce per caso. Il duo fraterno ha infatti un passato curvy, e proprio da questo background personale che hanno ideato e realizzato la capsule collection inedita.

Sensibili sul tema, nonostante entrambe nel 2008 si affidano alla dieta ferra ed attività sportiva seguita da un personal trainer che ha permesso ad entrambe una diminuzione di peso di 25 kg ciascuna.

L’obiettivo di Rodarte è creare una linea di abbigliamento femminile, elegante ma che sappia legare stile e praticità.

Il binomio Veksler e Waldman e Rodarte nasce per la volontà di Universal Standard di coinvolgere persone e creative non appartenenti al movimento di inclusivity e diversivity ma donne che appartenessero alla causa e al mood della collezione. Un amore reciproco nato all’instante tra le due realtà stilistiche.

Un legame che ha scaturito la produzione di quattro capi della capsule collection Universal Standard x Rodarte.  Capi versatili e facilmente indossabili a costi contenuti.

Tuta elegante con volants fluttuanti sulle maniche e scollatura accentuata da un nastro in vita, inoltre blusa couture anch’essa con voilants e foulard abbinati da indossare al collo.

A seguire, abito con scollo e drappeggio sulle maniche, donna asimmetrica, longuette con rouches.

Tutti i capi sono disponibili in tutte le taglie e nei colori nero, bianco, rosso vermiglio e rosa cipria.

www.rodarte.net

www.universalstandard.com

Laura Savini

Articolo precedenteCome into Eddy’s World
Articolo successivo“Nomadi orizzonti” di Pomandère ci trasporta in Mongolia
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.