E’ stato un piacere intervistare la famosa modella e attrice Tania Fox, che ringrazio vivamente per questa breve e cordiale intervista.

Come ti definiresti personalmente ed artisticamente?

È una domanda difficile. Definire se stessi è incredibilmente difficile. Penso che quando si tratta dell’arte il modo migliore per descrivermi è quello di “esplorattrice”. Amo la creatività, mi diverto a cantare, scrivere, dipingere e tanto altro. Tutto ciò mi aiuta personalmente a far fronte ad ogni sfida della mia vita. Come persona sono molto appassionata, impegnata e determinata. Molti amici mi hanno confessato che all’inizio si sentivano intimidati da me quando ci siamo incontrati. Sono molto ambiziosa e non ho paura del lavoro duro, ma come attrice sono anche estremamente emotiva e sensibile. Una mistura strana per metterla lievemente!

tania fox

Quando e come è nata la tua passione per la recitazione?

Io ho sempre voluto essere un’attrice. Ricordo quando avevo circa 5 anni, ero ossessionata dal telefilm denominato “Xena – Principessa guerriera“. Volevo guardarlo tutto il tempo e poi andare pazzamente e saltare tutto intorno alla casa. Si ero arrivata al punto in cui mia madre doveva sedermi e spiegare che Xena non è reale, che lei è solo un’attrice che ritrae una principessa guerriera. Da quel momento ho deciso di voler essere un’attrice perché sembrava una cosa incredibilmente divertente da fare. Più tardi quando avevo circa 12 anni ho guardato la saga dei Lord of the Rings “Il Signore degli Anelli” di cui sono innamorata. E’ qui che ho capito che l’industria cinematografica ha uno scopo più grande di quello di essere semplicemente “divertente”, perche fa sentire, pensare, emozionare, conoscere altre persone, altre culture, ecc. Già allora sapevo che questo è quello che voglio fare per il resto della mia vita. Lavorare sullo schermo per aiutare le persone a ad esaudire i propri sogni. Cosa ci può essere di meglio e di più gratificante?

 Qual’è la tua formazione academica?

Io sono diplomata in acting (recitazione e rappresentazione) all’Università Nazionale di Cultura e Arti di Kiev; così come il master, hai indovinato, in recitazione dalla New York Film Academy. Sono stata fortunata a ricevere un’incredibile formazione da tanti grandi maestri ed artisti in tre città del mondo: Kiev, New York e Los Angeles. Sento che ha sicuramente forma chi sono, sia come persona e come attrice.

tania fox

 Com’è stata la tua prima esperienza nel recitare in un film?

La mia prima esperienza sul set (serie) è stata come comparsa in un film russo “Under Electric Clouds” di Alexey German Jr. E’ stata una grande produzione con alcuni attori sorprendenti ha persino vinto l’orso d’oro alla 65ma Film Festival e Internazionale di Berlino. Non è stato un buon inizio. La sfida più grande che mi ricordo è stato il tempo. Abbiamo dovuto filmare di notte con tanto freddo e pioggia incessante. Tutta via è stata una grande esperienza con un’atmosfera sorprendente.

Il mio primo grande ruolo negli Stati Uniti è stato un vantaggio nell’ultima puntata del franchise “Puppet Master”. È un film classico di culto di grande successo ed in un primo momento non ho potuto credere di essere stata scelta. Stavo giocando come una giovane ragazza psichica turbata. Il film è  uscito a settembre di quest’anno e non posso più che felice. Ho imparato tanto su questo set e ho rischiato molto e sono orgogliosa della mia performance. Charles Band, il regista, era molto gentile e disponibile e sicuramente mi ha reso molto più facile il lavoro per rilassarmi e concentrarmi sul personaggio durante le riprese.

Quali artisti hanno influenzato la tua vita artistica e chi ammiri attualmente?

Come attrice ammiro Meryl Streep. Spero che un giorno possa raggiungere il suo livello di eccellenza ed abilità. Probabilmente è una delle attrici più grandi di tutti i tempi e lavora duramente per ogni ruolo che ottiene. Come lei ammiro ed imparo da Nicole Kidman, Julianne Moore, Cate Blanchett, Helen Mirren e molti altri.

Qual’è il tuo metodo e la tua tendenza artistica odierna?

Ci sono centinaia di tecniche di recitazione, diverse là fuori e ho imparato parecchio in 6 anni della mia formazione di recitazione. Penso che le persone più importanti per me personalmente sono Meisner, Stanislavsky e Chekhov. Tuttavia la recitazione è un’arte molto personale. Non c’è giusto o sbagliato e le cose che funzionano per una persona potrebbero non esserlo per un altra. Credo che un buon attore non dovrebbe mai smettere di apprendere. Io uso molteplici tecniche diverse secondo quanto mi è stato chiesto. Ma la parte più importante del mio lavoro è fatta di preparazione ed analisi del ruolo – prima di arrivare sul set.

Cosa significa per te l’ecologia ed il benessere degli animali?

Penso che l’ecologia ed il benessere degli animali siano qualcosa di cui tutti dovrebbero essere preoccupati. Viviamo sul pianeta stesso e dipendiamo da esso per la nostra sopravvivenza. Vedendo quanti danni l’umanità causa alla Terra e tutti gli animali che soffrono, mi preoccupo. Personalmente dono a molteplici organizzazioni che lavorano per la pulizia di questo pasticcio. Se il pianeta è ferito così è colpa nostra. Quindi perché è incredibilmente importante prendersi cura del mondo e sviluppare energia verde e stile di vita pulito.

Qual’è stata la tua migliore esperienza professionale nel tuo paese oppure all’estero?

Amo ogni esperienza e ogni progetto su cui ho lavorato. Sono stata fortunata ad avere questo mestiere. L’esperienza più apprezzata fino ad oggi è stata probabilmente “Puppet Master: Axis Termination” poiché è stato il mio primo vantaggio con un ´equipaggio incredibilmente professionale ed il personaggio era interessante da lavorare.

Qual’è stato il tuo più grande successo della tua vita?

Immagino che dipenda da chi sta giudicando. Per me personalmente il mio più grande successo è la mia opportunità per essere in grado di seguire il mio sogno. Ho creato questa opportunità per me con un duro lavoro e formazione continua. Viaggiare a Hollywood per una ragazza di una piccola città in mezzo all’Ucraina senza soldi o contatti, solo con un sogno e una speranza,  una vera realizzazione.

Cosa ti piace fare nel tuo tempo libero?

Dipende dal tempo libero che ho a disposizione. Se ho un po’ di tempo libero; amo leggere, dipingere e scrivere, riunirmi con persone e creare cortometraggi ed altri progetti. Quando sono molto impegnata devo usare ogni momento di pausa da dedicare alle mie passioni.

 Quante lingue parli o conosci?

Attualmente parlo fluentemente tre lingue: russo, ucraino e inglese. Penso che sia molto importante imparare altre lingue e credo che niente possa sviluppare la propria creatività come apprendere. Ogni linguaggio ha una propria struttura e storia che ti obbliga a pensare diversamente. Così ho intenzione di imparare di più. Attualmente io sto lavorando lentamente in spagnolo, ma un giorno mi piacerebbe anche imparare almeno italiano, francese e tedesco.

 Hai qualche progetto per il futuro?

Ho alcuni progetti che attualmente sono in attesa, ma nulla è certo in questo settore finché non accade. Finora mi sto dedicando soprattutto a progetti giornalieri ed audizioni, in attesa della mia grande pausa!

Per concludere: ringrazio vivamente la tua gentilezza e disponibilità per questa stupenda intervista su Alpi Fashion Magazine augurandoti tutto il meglio.

Grazie mille Alejandro. E’ stato un grande piacere rispondere a queste domande e ti auguro la migliore fortuna.

Posted, Interviewed and Translated to Italian by Avv.Mg.Alejandro Di Noto (Argentina).

www.imtaniafox.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.