È stato un piacere aver potuto intervistare la famosa artista hawaiana Karen Mulder, che ringrazio vivamente per questa cordiale intervista.

Come ti definiresti personalmente ed artisticamente?

Per rispondere a questa domanda… wow !!.. ecco… sono una persona che si sveglia molto presto e ricevo lo splendore dell’sole rosa del mattino, per me questo significa un nuovo inizio e un nuovo giorno… come un ispirazione per ogni giorno!! Mi descriverei come un artista visionaria ispirata energicamente, una forza di scorza positiva, un amante del caffè, desiderosa di condividere la mia prospettiva, il mio punto di vista… vedo brillare il mondo. Tendo ad essere vivace, un po’ eccentrica e autentica. Vedo la vita come un viaggio… “lavora duramente, sogna in grande e segui il tuo percorso“. Le Hawaii sono il mio cuore, la mia luce e la mia ispirazione. Condividere Aloha attraverso le mie opere d’arte è il mio sogno! Artisticamente, provo a trasmettere una semplicità edificante, mirando a catturare momenti di puro splendore nel mio cuore, dove esiste la purezza di innocenza e speranza, per offrire e vedere il colore in cui ero nascosta tra gli alberi, raccogliere fiori o nuotare libera nell’oceano! La mia vita e le mie opere d’arte riflettono ed abbracciano quel respiro di coraggio, tra difficoltà o lotte di vita e iniziano a sognare, per andare avanti, a fiorire… Credo che la mia opera d’arte accolga spettatori e collezionisti di ogni estrazione sociale con luminosità e luci dinamiche. Adoro lo splendore che circonda il mondo con un’essenza di Aloha, irradiando una “pace” delle Hawaii che condivido attraverso la mia Arte. Invito le persone a vedere attraverso i miei occhi, una vivida armonia, una sinfonia del mio vero paradiso e connettarmi con il mio cuore, la mia visione dello spirito di Aloha ed essere libera di inseguire arcobaleni!

Quando e Com’è nata la tua passione per l’arte?

Da bambina, la nostra casa era piena di arte, libri, cultura, quadri, manufatti e musica. Da piccola trascorrevo ore a meditare sui libri di artisti, natura e animali. Ricordo di essere rimasta assolutamente colpita dall’opera d’arte e dalla vita di Van Gogh. Vivere alle Hawaii è stata solo una ricchezza di opportunità per l’esplorazione, l’indipendenza e la creatività. Quando avevo 7 anni, a scuola un giorno, in seconda elementare ho scritto un piccolo libro in cui affermavo che sarei diventata un “artista”.

Potresti darci una breve introduzione sul tuo stile artistico?

La mia opera d’arte è stilizzata e brillante astratta, un processo pieno di colori, linee fluide e strati intrecciati. Di solito comincio i miei dipinti disegnando con la penna nera e poi uso gli inchiostri, che fluiscono, si diffondono e si riversano con fluida libertà. Da lì, i miei pezzi sono coltivati ​​stratificando anima e cuore con penna, acrilico e olio. Mi sforzo di intrecciare l’ampiezza immateriale della vita, lo spirito di Aloha e la divinità delle Hawaii in brillantezza audace e colorata di opere d’arte tangibili. Non rimango mai senza ispirazione o idee, vedo costantemente visioni di ciò che potrei dipingere! I miei dipinti esplodono di vivacità, forma libera e sono vividamente espressione di speranza ed energia creando una combinazione di arte astratta e rappresentativa che è fedele alla mia voce ed estetica.

Io so che Hawaii è la tua casa. Perció, cosa significa per il tuo Aloha Spirit?

Sono nata e cresciuta alle Hawaii e dopo alcuni anni in Arizona, ora sono di nuovo a casa. Credo che condividi, dai e vivi “Aloha”. Aloha significa ciao, arrivederci e amore… significa ampiezza della vita, è uno spirito di amore, pace e buona volontà per la terra, le persone e la vita. La natura alle Hawaii è assolutamente incredibile! Viene immersa nel verde e circondata dal blu, le isole sono ricche di limpida bellezza, colore infinito, vive di cultura, diversità e piene di storia. La mia opera d’arte è Aloha!

Cosa puoi dirci della tua esclusive Collezioni Botaniche?

I miei pezzi botanici sono piante, foglie e fiori che portano il lontano ed il vicino, che trasudano grazia e divinità e manifesta il fuoco di qualcosa di piccolo che è parte del tutto. Spostare e trasportare la mia prospettiva attraverso il colore, le linee e la vibrazione della bellezza che percepisco.

Cosa ti piace mostrare nei tuoi disegni di animali e figure?

Nei disegni di animali e nelle figure amo mostrare una parte del tutto ma più grande, dove alcuni soggetti ma non tutti appaiono per intero, racconto solo una parte di una storia, cp,e se fosse un po’ nascosto o fuori dalla tela. Per me è un mistero, un viaggio, una rivelazione che può essere interpretata e svelata, un modo per far parte del pezzo… un nastro che crea un passaggio, un pezzo di puzzle edificante che si collega al più grande, per vedere l’invisibile.

Qual è il tuo motto artistico personale?

Il mio motto artistico personale è davvero piuttosto semplice e tuttavia super entusiasta; Condividere Aloha per colorare il mondo!

Che consiglio potresti dare ai lettori di Alpi Fashion Magazine perché amino ed apprezzino l’arte in generale?

Il consiglio che darei ai lettori è di guardare l’arte ovunque! Guarda il mondo attraverso il cuore e gli occhi di un artista. Scopri colore, modello, forma, profondità, trama, linee, design, mezzo, stile, voce … chiediti, cosa vedo? Cosa significa questo pezzo per me? Perché ti piace o non ti piace? Come ti fa sentire il pezzo? Qual è il tuo legame personale con un pezzo … è un ricordo, è un luogo, è un sentimento che viene dal profondo subconscio collettivo dell’umiltà, è quel tranquillo strattone che non riesci a spiegare … ?? Sappi che l’arte è per tutti! L’arte è ovunque … moda, vestiti, tessuti, architettura, musica, natura, cibo, fotografia, topografia, lingua e altro … il mondo è arte!! L’arte è una partecipazione condivisa che può essere globale, inclusiva di tutta la società. Circondati di arte che ami, che ti porta gioia ogni giorno e ti dà ispirazione attraverso il significato che ha per te!

Qual è il tuo capolavoro favorito?

Il mio capolavoro preferito è “The Dance” di Henri Matisse. Tuttavia, adoro anche “Hibiscus and Plumeria” (e tanti fiori) di Georgia O’Keeffe. E mi piacciono le opere di Paul Gauguin, in particolare “Due donne sulla spiaggia”.

Qual è stata la tua migliore esperienza professionale?

Ho due migliori esperienze professionali! Il primo è stato quello di presentare i miei dipinti alla Miami River Art Fair durante la Art Basel Week a Miami, in Florida, nel 2016. Il secondo ho partecipato alla mostra d’arte “Revealed” presso una galleria d’arte a Chandler, AZ nel 2017. Sono stati professionisti straordinari, un’esperienza bellissima perché la città ed i luoghi erano meravigliosamente vivi di arte, artisti e amanti dell’arte!!

Quante lingue straniere parli?

Parlo solo inglese. Vorrei tanto poter parlare hawaiano, italiano, francese e spagnolo!

Hai qualche progetto per il futuro?

Il mio progetto è quello di continuare a dipingere nel mio studio sulla Big Island delle Hawaii, iniziare una nuova collezione di botanica e figure, insegnare arte ai bambini e un giorno aprire uno Studio-Galleria a Kona.

Per concludere: ringrazio vivamente la tua gentilezza e disponibilità per questa stupenda intervista su Alpi Fashion Magazine augurandoti tutto il meglio.

Mahalo & Aloha Alejandro ed a tutti i lettori.

www.karenmulder.art

Posted, Interviewed and Translated to Italian by Avv.Mg.Alejandro Di Noto.(Argentina)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.