Inglese di nascita, italiano di adozione, Lee Wood nasce a Londra dove studia al Berkshire College of Art Design.

Da sempre coltiva la passione per il design e credendo molto nel destino e nel futuro arriva oggi a proporre la nuova collezione che trionfa durante l’ultima edizione di AltaRoma.

11352964_868593286528661_806857301_n

Inizia principalmente a lavorare come commesso per diversi fashion store, passando a stage di settore, styling per arrivare poi alla collaborazione con Donatella Versace nel 1998.

Sedici anni di AMORE RECIPROCO, dapprima incomprensibile, perché l’ordine anglofona non ha permesso a Lee un approccio semplice al fashion system italiano, poi simbiosi.

Erano le sue creazioni grafiche, bozzetti a parlare tanto da fargli creare abiti sia per il Prêt-àPorter. Che per l’alta moda e perfino per l’arredamento.

Alla soglia dei 40 anni, decide di sganciarsi dalla maison e di intraprendere un percorso singolare. Scatta qualcosa in lui che lo spinge ad oltrepassare la soglia della reinterpretazione, ora vuole giocare su se stesso sviluppando una sua idea creative senza direttive, né limiti.

Apre uno studio di consulenza dove gestisce diversi clienti ma al contempo lavora alle sue idee creative.

Inizia la sua prima capsule collection inserendovi basi stilistiche del suo gusto personale

Era arrivato il momento per Lee di far sapere al mondo ciò che i suoi abiti volevano trasmettere.

Crea quindi, una collezione unisex dove lo sviluppo uomo/ donna quasi si sovrappone creando uno

stile casual contaminato dagli anni 50. Le linee architettoniche dei suoi outfit richiamano l’America post-bellica, sua chiave di sperimentazione.

Lee-Wood-L72-1
L72 – Ph. Raffaele Soccio, Luca Latrofa / Luca Sorrentino

Unisce la rete sportiva alla lana, e gioca con i tessuti mantenendo sempre la palette di colori nude/beige, azzurro, giallo pastello neo anni 50.

Lee-Wood-L72
L72 – Ph. Raffaele Soccio, Luca Latrofa / Luca Sorrentino

Una nuova collezione che unisce lo street style all’eleganza, per una donna sportiva ma che ha molta cura di se.

La collezione ss 16 “ Collection one” trionfa alla XI edizione del concorso Who is on Next 2015, facendo aggiudicare ad L72 – L ee Wood il anche il Premio Fashion Valley.

gallery-1437513155-collezionezero-l72-ai-1516-women-4-copia

Laura Savini
Fashion Communication

Articolo precedente“Le Salon de la Mode”: in grande ascesa per la Fashion Week di Dubai
Articolo successivoCarote: abbronzatura e non solo
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.