Home / Moda / Moda Donna / Abbigliamento Donna / Giorgio Armani successo a Parigi per la linea Privé
giorgio armani

Giorgio Armani successo a Parigi per la linea Privé

Ricerca e selezione, alta moda dettata da un tocco eccentrico ma pur sempre di spiccata eleganza, talvolta irraggiungibile. Questa la sintesi della collezione che Giorgio Armani ha presentato a Parigi per la linea Armani Privé.

Location da sogno per lo stilista italiano in omaggio alla tradizione. Presso l’ambasciata italiana in Rue de Varenne sfila l’alta moda. Una location d’invidia la sua arricchita da stucchi settecenteschi come testimonianza di tesoro d’arte che segna l’integrazione tra cultura francese ed italiana. Sei sale interamente dedicate alla moda, sono state protagoniste delle due sfilate di Armani Privé di cui una, la seconda, interamente dedicata ai vip.

Nelle sei sale della nostra Ambasciata sono andate in scena due sfilate di Armani Privé e alla seconda, quella riservata ai vip, c’erano oltre all’Ambasciatrice Teresa Castaldo anche Juliette Binoche, Isabelle Hupper, Kristin Scott Thomas, Tina Turner, Elena Sofia Ricci, Giuseppe Tornatore, Alba Rohrwacher, Nicoletta Braschi, Serena Dandini, Lilli Gruber, Giada Magliano, la principessa Pauline Ducret e molte altre celebrities.

Trionfo inestimabile per re Giorgio: un crescendo di bellezza e alta moda che si è concluso con una memorabile standing ovation. Tra le prima file Isabelle Huppert e Kristin Scott.

In un luogo d’eccellenza come l’ambasciata, dice Giorgio, è doveroso presentare abiti che ne siano all’altezza. In passerella si inizia con abiti da giorno, tailleur pantaloni dal tono champagne a volte segnato graficamente da colore nero per delinearne potenza e freschezza allo stesso tempo. Una collezione di abiti “millesimati” presentati in un crescendo come fossero bollicine di spumante spumeggianti in un flute.

Diane Kruger

Si prosegue con abiti da party, lussuosi capi da sera arricchiti da gonne di marabù, corpetti coperti da veli a cappuccio, cappe di tulle e ancora abiti di velluto rosa doppiati di tulle che il designer definisce “alla Boldini”, insieme a top da sera color turchese, pantaloni d’organza e fluidi, giacche in velluto. Ogni abito è accompagnato rigorosamente da tacchi a spillo.

Serve una scuola di eleganza dei movimenti anche per le top model – continua Armani – molte ragazze non sanno come si porta una stola o una borsa da sera in passerella. Con questa sfilata voglio lanciare un messaggio culturale su come sia importante conoscere e mantenere le tecniche di lavorazione dell’alta moda, specie ai Millennials che se la tirano! Ogni tanto guardare un po’ allo chic del passato non nuoce“, dichiara Re Giorgio.

Laura Savini

About Laura Savini

Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

Check Also

Che cos’è il successo se non puoi condividerlo con tutti!

Dopo l’unione della moda con la cromoterapia, Marta Jane Alesiani torna a far parlare di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.