Villa Doria Pamphili apre le porte alla sfilata di Giambattista Valli per il marchio H&M. La capitale romana si veste di eleganza per un evento che unisce due poli opposti.

Un’opportunità prestigiosa tra il designer italiano ormai trapiantato a Parigi ed il colosso del low costo svedese. La collaborazione porterà nei negozi una collezione sorprendente. Una collezione che richiama il passato del designer. Un progetto a 4 mani frutto di un progetto che mira ad un consumatore finale più ampio.

Da quando Kendall Jenner ha lanciato su Instagram la foto in abito Valli in tulle rosa, il popolo web è impazzito. 650 mila like. Il brand sperava in un riscontro mediatico ma non era pronto al successo ottenuto. Capi indossati questi per essere indossati da un pubblico quotidiano, fatto di ragazzi, mixabili, intercambiabili e facili da abbinare in modo originali.

Un viaggio di stile attraverso capi leopardati, pantaloni sportivi, cristalli, camicie che richiamano Berlino, kimoni giapponesi, smoking stile Casablanca e felpe con cappuccio.

Una collezione aperta e riversabile, per ogni stile e genere.

Perché Roma? Giambattista Valli ha voluto scegliere come palcoscenico le sue origini, una città che porta nel cuore ma dalla quale voleva andar via, il sogno di molti giovani oggi.

In passerella un tappeto rosa antico accompagna le modelle nelle sale barocche e decorate. Kendall Jenner appare in passerella con il suo abito rosa corto e dopo di lei modelle internazionali, Vittoria Ceretti e Greta Varese intervallate da modelli maschili. Parterre a 5 stelle composto da stampa internazionale e influencer come: Chiara Ferragni, Miriam Leone, Alice Pagani, Ilary Blasi sono solo alcune delle celeb italiane invitate.

E anche Troye Sivan, Sofia Carson, Alexa Demie, Halima Aden, H.E.R, Cameron Monaghan e Chris Lee tutti in abiti della collezione.

Laura Savini

Articolo precedenteGucci torna a sfilare a Milano
Articolo successivoOspite d’onore per Pitti 2020: Jil Sander
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.