Home Spettacolo Musica Desigual fa sognare al Festival Sonar

Desigual fa sognare al Festival Sonar

Festival Sonar

Festival Sonar è il contest per eccellenza che coinvolge musica, performance, spettacoli, diverse forme d’arte in un panorama eclettico ha un nuovo partner: Desigual.

Un viaggio tra colori, musica, sensazioni dove perdersi e ritrovare se stessi e la propria creatività.

E’ proprio questa la strada che ha seguito Desigual durante l’ultima edizione del Festival Sonar diventandone sponsor ufficiale.

Una nuova identity per il brand. Zaino ufficiale per l’evento provvisto di marsupio con protezione antifurto, lacci regolabili, porta pc, tasche nascoste per avvicinarci allo stile streetwear.

Una nuova luce energica per Desigual che ha colpito il grande pubblico.

Veri e propri eventi artistici realizzati ad hoc per l’occasione dove hanno partecipato diversi personaggi d’élite, tra cui la figlia di Madonna la quale ha vissuto il processo di sperimentazione e rivoluzione della maison nel contest musicale.

Pluri libertà d’espressione: dal body painting con la famosa Claudia Sahuquillo la quale durante la performance applicava delle body painting ai visitatori ricreando i pattern del brand attraverso l’utilizzo di colori fluo visibili sono tramite raggi ultravioletti.

Desigual collabora anche con Onionlab, studio di Barcellona famoso per le installazioni virtuali. Durante il contest sono stati raccolti dati biometrici dei visitatori e trasformati in suoni, toni e colori. Il risultato di questo esercizio è stato proiettato lungo le pareti di un tunnel caleidoscopico

Un’esperienza unica, immersione individuale nella propria interiorità.

Importanza alla musica. Jamie Beron fondatore di Suco: meditazione attiva che stimola gli ormoni della felicità e trasmette gratitudine.  Durante il contest, gli ospiti di Desigual InBeta hanno rivissuto questa forma d’arte e si sono lasciati trasportare e guidare dal respiro nella danza e nel flusso dei pensieri. Il tutto arricchito dalle istallazioni visive di Onionlab e le sonorità del portoghese Branko.

Collettività e voglia di scatenarsi grazie alla performance di Aleesha, giovane rivelazione spagnola che sponsorizzata da Desigual ha fatto ballare tutti gli ospiti a ritmo della sua musica.

Laura Savini

Articolo precedente“Idee dal mondo”, i borghi diventano un gioiello del cinema
Articolo successivo35esima edizione di Moda sotto le Stelle. Una fiaba in chiave moderna.
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.