Home / Moda / Ciao Karl
Karl

Ciao Karl

Il 19 febbraio 2019 sarà ricordato come un giorno nero per il mondo del fashion system per la scomparsa del colosso Lagerfeld.

Si è spento a 85 anni il celebre direttore creativo di Chanel dal 1983. La notizia viene comunicata direttamente dalla maison. Al posto di Karl, Virginia Viard, attualmente direttrice di Chanel Fashion Creation Studio e stretta collaboratrice dello stesso da 30 anni.

Dall’assenza all’ultima sfilata, alla tragica notizia… Non solo stilista ma sarto, fotografo, stimato creativo, Karl Lagerfeld malato da diverse settimane ci saluta per sempre. Celebre la sua immagine celata dietro i grandi occhiali neri e i suoi outfit estrosi.

Ha sempre preferito vedere che essere osservato.

Classe 1933, nasce ad Amburgo. Per decenni è stato al comando di due importanti case di moda: Chanel e Fendi, lasciando ad entrambe un’impronta personale e inconfondibile degna di uno stimatissimo maestro di moda.  Insostituibile per stile e creatività, ha seguito le molteplici campagne pubblicitarie, come fotografo e regista, da qui il soprannome “Kaiser”.

Grande capacità nel creare una sua griffe indipendente. Non solo collaborazioni in Chanel e Fendi, la sua professionalità è stata apprezzata e condivisa da Chloé, e non solo.

Nonostante il successo e partnership di rilievo, non rinuncia a collaborazioni con brand low cost: nel 2001 con H&M dove si cimenta in una capsule collection, con sold out in soli due gg. Nel 2010 firma per quattro stagioni le collezione Hogan Shoes dove “riedita” la sneaker e la ballerina.

Un uomo carismatico, icona di stile curato nell’immagine. capelli bianchi sempre raccolti e guanti da aviatore neri. E’ sempre stato un personaggio misterioso ma reduce di una carriera a 5 stelle.

Suoi gli stylist di personaggi celebri come Madonna, Kylie Minogue. Sue le muse Claudia Schiffer e Kaia Gerber. Un docufilm sulla sua vita per poterne immortalare i successi e far luce sulla sua vita privata.

Il film si concentra sul suo percorso in Chanel e sulla sua capacità di aver saputo rilanciare un marchio già prezioso, nonché la maestria di essere il redattore di molteplici campagne pubblicitarie. Dal 1987 non ne perde una, esaltando il suo talento anche attraverso le immagini. Nel 2000 la drastica decisione di rivoluzionare anche la sua immagine, perdendo 42 kg in 3 mesi attraverso una dieta ad hoc a lui dedicata. Decise di cambiare look, il suo abbigliamento è diverso. Voleva indossare gli abiti slim di Heidi Slimane da qui la drastica “rivoluzione”. Nel 2010 diventa commendatore dell’Ordine della Legion d’Onore.

Amante dell’arte, e dell’architettura, strinse amicizia con Zaha Hadid, lo stesso che realizzò il Mobile Art Pavilion per Chanel.

La sua maestria, è stata esempio per molti talenti nella moda, sarà difficile sostituirlo e proseguire le sue orme…

La moda saluta così uno dei migliore maestri contemporanei lasciando un vuoto incolmabile.

Riuscirà la sua seguace ad essere all’altezza dell’incarico?

Laura Savini

About Laura Savini

Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

Check Also

Matera, fino al 31 luglio sarà visitabile “La secretissima camera de lo Core”

“La secretissima camera de lo Core”, nel weekend l’apertura di un nuovo labirinto interattivo che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.