Che il film fosse destinato a diventare un simbolo della battaglia in favore dei diritti degli omosessuali, lo si era pensato sin dall’uscita della pellicola, ma forse non tutti gli estimatori del film di Barry Jenkins e del cast di Moonlight speravano in un successo tanto clamoroso. Fresco vincitore dell’Oscar come Miglior Film – strappato all’ultimo momento dalle mani dei produttori del “rivale” La La Land -, la pellicola che racconta della scoperta dell’omosessualità è ora sulla bocca di tutti non solo per il trionfo al Dolby Theater e per la tematica importante che tratta, ma anche grazie alla campagna fotografica sulla collezione di intimo che vede protagonisti gli attori principali.

Calvin Klein ha scelto proprio loro per un motivo preciso.

 

Mahershala Ali, Alex Hibbert, Trevante Rhodes e Ashton Durrand Sanders – i 4 interpreti principali della pellicola – sono stati infatti immortalati dal fotografo Willy Vanderperre per la campagna dell’intimo primavera 2017, rilanciata sui social del brand internazionale di moda. Il bianco e nero – colorazione tipica degli scatti commissionati per la pubblicizzazione dell’abbigliamento intimo – esaltano le loro forme fisiche e il vestiario che indossano, ma in realtà Calvin Klein li ha scelti non tanto per il loro fisico, quanto per il messaggio che incarnano.

Abbiamo voluto riconoscere la loro maestria attoriale, ma pure il messaggio importante che trasmettono: essere uomini oggi è accettare cosa si è, anche sessualmente” ha specificato Raf Simons, il capo del reparto creativo dell’azienda.

Sin dall’inizio, l’intimo di Calvin Klein ha voluto diffondere un immaginario preciso riguardante la mascolinità” ha continuato poi. “La performance di questi meravigliosi attori ci ha profondamente colpito e ha mostrato l’essere uomo in una luce diversa“. Una luce, quella puntata sul tema dell’omosessualità e della sua accettazione, che grazie a Moonlight sarà difficile da far spegnere.

Laura Savini

Articolo precedenteM’LEV moda brasiliana presenta la nuova collezione Estate 2017
Articolo successivoFarhad Re: new opening a Roma
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.