Nato da poco ma già intenso è il nuovo sodalizio tra Philipp Plein e Flavio Briatore. Lo stilista rileva il 51% delle azioni del brand Billionaire Italian Couture, azienda di abbigliamento di fascia alta nato e creato da Flavio Briatore.

Top secret il margine dell’operazione. Che vanta di un giro di affari di circa 30 milairdi nel 2013.

Billionaire Italian Couture,fashion,style

Briatore che crea il brand come immagine declinata del famoso locale salrdo riproponendo il logo dello stesso sull’intera collezione, oggi risponde per una quota totale del 24,5%.

Philipp Plein, classe 1978, stilista tedesco dell’omonimo brand, PP, per linee di abbigliamento Uomo, donna e Bambino, assume oggi anche la direzione creativa del marchio italiano.

Il suo obbiettivo: far diventare Billionaire Italian Couture marchio di moda lusso nel mondo.

Il 20 giugno 2016 firma la sua prima sfilata sulle passerelle milanesi durante la fashion week.

Billionaire Italian Couture,Milano,store

 Il prossimo ottobre, inaugurerà il primo show-room a Milano.

Il piano marketing firmato PP riguarda anche il retail: Billionaire oggi conta 30 monomarca. Tra cui quello di Milano, l’obiettivo è puntate ad aprirne altre 30 nei prossimi 3 anni rinforzando il piano wholesale.

Il futuro per Billionaire Italian Couture è quello di continuare a produrre interamente in Italia ed inaugurare la linea junior…

billionaire

 Aspettiamoci di tutto da uno stilista di eccessiva creatività come PP.

Fashion Communication
Laura Savini

Articolo precedenteMaria Grazia Chiuri Lady Dior
Articolo successivoE’ una donna solare, simpatica e determinata Carmen Morello
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.