Home Attualità BAH, un progetto per attrarre investimenti nei siti lucani di origine araba

BAH, un progetto per attrarre investimenti nei siti lucani di origine araba

BAH

In Barhain la Fondazione Eni Enrico Mattei sta promuovendo il progetto “Basilicata Arabic Heart”

In settimana si sono svolti diversi incontri istituzionali in Barhain, dove la Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) sta promuovendo il progetto Basilicata Arabic Heart (BAH). Il progetto ha la mission – come riporta una nota della FEEM – di “stringere sinergie utili ad attrarre investimenti nei siti lucani di origine araba”. Ieri la delegazione composta dai rappresentanti di FEEM, assieme ai delegati della Fondazione Matera-Basilicata 2019 e dell’Università degli Studi della Basilicata hanno partecipato ad un primo tavolo di lavoro presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (Unido). Al BAH partecipa infatti un ampio partenariato : FEEM, in collaborazione con l’Ambasciata Italiana in Bahrain, l’UNIDO Investment & Technology Promotion Office in Bahrain, la Bahrain International Federation of Business & Professional Women, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e l’Università degli Studi della Basilicata. 

A settembre i partner bahreiniti del progetto BAH verranno in Basilicata

Pietrapertosa

Nel corso del tavolo è stato aperto un focus sul progetto BAH, in relazione a modelli di sviluppo proposti in altri paesi da Unido. Ed è stato tracciato un cronoprogramma che vedrà i partner bahreiniti a settembre in Basilicata.  Con il saluto ed una menzione speciale per Matera da parte dell’Ambasciatore italiano in Bahrain, Domenico Bellato – come si sottolinea ancora nella nota della Feem – si é aperto il National Day alla presenza di importanti ospiti. E al quale hanno fatto da cornice la proiezione di un video di Matera e alcuni degli scatti confluiti nella mostra Basilicata Arabic Heart presentata ieri pomeriggio. Sempre ieri erano in programma altri bilaterali presso un Centro di ricerca e presso l’università del Bahrain. 

BAH, il link con il Bahrain in chiave anche di condivisione di modelli di ricerca in campo energetico

Il link con il Bahrain- hanno chiosato i delegati di FEEM – può essere un’opportunità non solo in chiave di una riscoperta culturale. Ma anche per la condivisione di modelli di ricerca in campo energetico.” 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.