DIALOGO TRA MODA ED ARTE CONTEMPORANEA

IED Roma, istituto europeo di design sezione moda, presenta le collezioni degli allievi del triennio al Palazzo Esposizioni di via nazionale.

Preview d’alta moda con sfondo eccellente dei quadri animati di David La Chapelle, accompagnano le creazioni dei ventinove giovani designers dell’accademia.

Vip, social media partners, giornalisti e buyers presenti per l’occasione, applaudono i 42 outfit creati per l’occasione.

La direttrice Mara de Longis ed il direttore dello IED sede romana, Antonio Venece, elogiano i loro pupilli congratulandosi con il loro operato ed augurando a ciascuno di essi un futuro prospero di collaborazioni nel fashion system.

IED_FRAMES_PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI - 6 LUGLIO 2015 - ROMA
IED FRAMES – PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI – 6 LUGLIO 2015 – ROMA

Arte e moda si corrispondono a 360 gradi, dalle rappresentazioni fotografiche glamour mescolate all’ambiente cinematografico dell’artista americano alle creazioni moda di giovani talenti ottenute dalla commistione di tecniche tradizionali, strumenti innovativi e stampe 3d.

“Frames” il nome dell’evento scelto per l’occasione.

IED_FRAMES_PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI - 6 LUGLIO 2015 - ROMA
IED FRAMES – PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI – 6 LUGLIO 2015 – ROMA

Tra il pubblico i volti noti del cinema romano: Isabella Ferrari, Valentina Cervi, Camilla Filippi nonché il premio Loreal per il cinema Francesca Valtorta in prima fila con abito di Giulia Barba, studentessa IED, già vincitrice del premo Adeline fashion contest.

Camicia nera in organza con ricami, gonna lunga di crepe verde militare.

42 modelle per un parterre di 140 ospiti radunato in una nuova dimensione moda. AltaRoma lascia la storica residenza in Borgo Santo Spirito in Sassia e si Trasferisce al Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale.

IED-FRAMES-11-low-490x771

Tra le proposte più entusiasmanti l’outfit di Silvia Grudina, che sceglie per la sua performance Lorenzo Bini, modello disabile della fondazione Vertical che indossa per l’occasione un jeans ergonomico.

Immancabili le fashion blogger, nuovi scopritori di tendenza, presenti a bordo pista per applaudire i 29 giovani designer: Alessandra Airò e Valeria di Napoli le prime della lista impegnate in reportage di traduzione di ogni sfumatura della spettacolo.

Laura Savini
Fashion Communication

Articolo precedenteIl Prêt-à-porter di Pellizzari ispirato dai Teddy Boys londinesi
Articolo successivoL’Onda Negativa
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.