Home Moda Alexa Chung da modella a It girl

Alexa Chung da modella a It girl

Alexa CHung, da modella a icona, per il suo inconfondibile stile da It girl, è tra i personaggi più influenti del momento.

Descritta come “global trendsetterAlexa vince il British Fashion Award e continua ad essere una preziosa fonte di ispirazione per numerosi stilisti, fashion editors.

Alcuni la dipingono come l’erede perfetta di Kate Moss.

Alexa Chung Vogue

Semplice: dalle sue origine di madre inglese e padre cinese per ¾ riesce a mescolare l’eleganza di una donna cinese con i tratti fisici inglesi

Attitude aggressive, quasi da pantera, nonostante la giovane età a completamento del suo corpo sinuoso che attira ogni sguardo passeggero.

A 16 anni viene scoperta come modella iniziando la sua carriera da “passerella” e presentatrice tv, arrivando a trattenere una rubrica sulla riviste Company, Vogue, e sul quotidiano Independent.

Alexa Chung

Quando si parla di alta moda, si pensa il più delle volte a modelle del calibro di Naomi Campbell, Linda Evangelista, Cindy Crowford. La sostituzione con la nuova ragazza “gang” è certa.

Alexa Chung denim dungarees

L’asso nella manica è mixare stili più improbabili, tanto da diventare la musa di moti stilisti. Icona di stile ed imitazione. Ogni volta che il suo stile viene ripetuto ed imitato sfocia in un nuovo trend social che approda perfino alla vetrina di un negozio o nei maggiori online store di abbigliamento.

La sua semplicità ed eleganza sono le doti migliori.

Alexa Chung

Indossa un abito d’alata moda e lo arricchisce o lo completa con accessori e trend adatti anche alle avventure quotidiane. La sua capacità di proporre un modello e le sue mille sfaccettature è ciò che la impreziosiscono e le procurano collaborazioni ovunque.

Personalità duttile ed intrigante, dal tocco ribelle, le qualità per sfondare di Alexa Chung.

Fashion Communication
Laura Savini

Articolo precedenteDalla musica alla moda: Katy Perry lancia una linea di scarpe
Articolo successivoFranca. Chaos and Creation
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.