Home / Regioni / Campania / Senza far rumore: Francesco Baccini firma la colonna sonora
senza far rumore

Senza far rumore: Francesco Baccini firma la colonna sonora

Un film contro la violenza sulle donne: “Senza far rumore” nasce dall’omonimo libro. E il brano struggente di Baccini è ispirato a una storia vera

Senza far rumore
Baccini, autore della colonna sonora di “Senza far rumore”

Il cantautore italiano Francesco Baccini firma la colonna sonora del film “Senza far rumore”, una produzione per la regia di Luca Guardabascio che vuole lanciare un messaggio importante: “No alla violenza sulle donne!”.

Il film porterà la città di Campagna sotto i riflettori; le riprese, infatti, saranno girate nella provincia di Salerno tra Campagna, Eboli e Buccino. Parlare per immagini è sempre il modo migliore di veicolare un messaggio ad un più ampio pubblico possibile, perciò, con il supporto di tutti coloro che credono in questa causa, Guardabascio ha deciso di realizzare un film sull’argomento.

Senza far rumore
L’autore del libro nel suo studio.

Il cantautore Francesco Baccini è anche testimonial della campagna di sensibilizzazione promossa nei medesimi Comuni (progetto NO VIOLENCE), lanciata per dare voce a tutte le donne vittime di abusi, anche domestici, e ricordare chi non ce l’ha fatta o non è stata ascoltata.
Il suo brano “Senza far rumore”, tratto dal libro omonimo dell’autore Michele Ferruccio Tuozzo, è ispirato a una storia realmente accaduta in questi territori. Il suo stile poetico, capace di commuovere e far riflettere, ripropone – con una serie di immagini e simboli -valori umani spesso dimenticati.

Le riprese del videoclip si svolgeranno il 17 e 18 agosto 2017, nel paese di Campagna.

Inoltre domani, alle ore 20.30 presso il ristorante “Il Brigante” (Campagna), si terrà una cena di raccolta fondi alla presenza di Baccini, del regista, dell’autore del libro e di personalità influenti del mondo della cultura e della politica, tra cui i sindaci dei comuni interessati e l’onorevole Michele Ragosta, personaggi del mondo sportivo e dello spettacolo come il pilota Pasquale Gagliardi e il cantante Mino Remoli, degli attori Kevin Capece, Ludovica Ferraro, Tonino Valente, Claudio Madia e di tanti ragazzi delle scuole. Il ricavato sarà destinato in gran parte alla realizzazione del film.

Diverse aziende e numerosi privati come La Locanda dei Feudi, Pasta Da Re, Caseificio Di Guida e l’imprenditore Marco Bernabò stanno supportando la produzione in questa raccolta fondi.

Un’iniziativa lodevole per ridare dignità alle donne che, ogni giorno, combattono contro stereotipi e soprusi. Per info e approfondimenti, è possibile visitare il sito web o la pagina Facebook del progetto.

Di Maria Cristina Folino

Laureata in Lettere e Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Salerno, specializzata in programmazione e gestione di interventi per gli archivi e le biblioteche digitali, Maria Cristina Folino vive a Salerno e collabora con testate giornalistiche locali da oltre 9 anni.
Già docente di Scrittura Creativa ed esperta di comunicazione digitale, lavora come content creator e web editor. Impegnata con l’associazione culturale Felix Cultura e con Donation Italia, ha vinto numerose competizioni artistico-letterarie a livello nazionale. In passato ha pubblicato una raccolta di poesie (“Ali di Gabbiano”, Aletti Editore, Roma 2008) e due ebook, una fiaba e un saggio, con Edizioni Il Pavone (“Liberami da questo libro!”, 2010 e “Tim Burton e il Catalogo delle Meraviglie”, 2013).
Ha blog su Tumblr (http://mariacristinafolino.tumblr.com) e un canale dedicato a libri e moda su Instagram (@fashionreaders_lookbook). Il suo sito web è www.mcfolino.eu.

Leggi anche

Kendall Jenner

Kendall Jenner, la modella più pagata al mondo grazie a 85 milioni di follower Instagram

Come si comunica la moda nel 2017? La risposta è quantomeno scontata: si comunica attraverso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.